Questo sito contribuisce alla audience di
Diritto e Fisco | Articoli

Pagamenti con carta di credito: vantaggi e svantaggi

4 Gennaio 2023 | Autore:
Pagamenti con carta di credito: vantaggi e svantaggi

Carte di pagamento: cosa sono e come funzionano? Perché è conveniente utilizzare una carta di credito anziché il denaro contante?

Gli strumenti di pagamento alternativi al denaro, come ad esempio bonifici e carte di credito, sono molto comodi e garantiscono la tracciabilità della transazione, tanto da essere praticamente obbligatori per i pagamenti di importo superiore a una certa soglia. Con questo articolo ci occuperemo di uno specifico argomento: vedremo cioè quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei pagamenti con carta di credito.

In effetti, anche usare la carta di credito può nascondere degli aspetti negativi, come ad esempio le commissioni che bisogna sostenere quando si preleva dallo sportello ATM; per non parlare, poi, delle numerose truffe, come ad esempio quella della clonazione. Se l’argomento ti interessa e vuoi saperne di più, prosegui nella lettura: vedremo insieme quali sono vantaggi e svantaggi dei pagamenti con carta di credito.

Carta di credito: che cos’è?

La carta di credito è una carta di pagamento, cioè uno strumento che consente di effettuare transazioni sia in luoghi fisici (ad esempio, negli esercizi commerciali, tramite pos) che negli store online.

La carta di credito sfrutta il denaro che il titolare ha sul proprio conto corrente. Ecco perché si tratta di uno strumento di pagamento bancario: il suo funzionamento dipende dai soldi depositati in un istituto di credito.

Tanto vale anche per i conti correnti postali, ai quali è collegata una specifica carta di pagamento denominata BancoPosta.

Carta di credito: come funziona?

Come ricordato, la carta di credito consente di effettuare acquisti e pagamenti senza dover ricorrere materialmente al denaro contante.

Ad esempio, chi decide di pagare con la propria carta di credito una cena al ristorante non dovrà fare altro che inserire la stessa nel terminale di pagamento (o pos) presente nel locale, digitare il codice segreto (pin) e concludere l’operazione. Il pagamento verrà così eseguito dalla banca, la quale provvederà immediatamente a trasferire il denaro sul conto del creditore (nell’esempio appena fatto, il ristoratore).

L’addebito sul conto del titolare della carta, però, non avviene immediatamente ma a fine mese. Quindi, se viene comprato un dato bene, l’esercizio commerciale riceve subito i soldi, i quali però vengono scalati dal conto dell’acquirente non immediatamente ma a fine mese.

Pagamenti carta di credito: quali vantaggi?

I vantaggi di pagare con la carta di credito sono numerosi:

  • non occorre portare denaro contante con sé, col rischio di smarrirlo;
  • è possibile pagare anche con modalità contactless, senza “strisciare” o inserire la carta nel dispositivo (ad esempio, nel Pos dei commercianti);
  • in caso di smarrimento è possibile bloccarla, evitando così che qualcun altro possa utilizzarla;
  • è possibile effettuare pagamenti anche quando sul conto corrente non c’è la liquidità necessaria in quanto, come visto, l’addebito su conto è posticipato;
  • consente di avere prova del pagamento, risultante in maniera incontrovertibile dall’estratto conto. Ciò potrebbe essere essenziale per dimostrare, ad esempio, di aver pagato il bene acquistato al fine di far valere la garanzia per i vizi;
  • consente di poter prelevare denaro agli sportelli ATM;
  • se collegata a un circuito di pagamento internazionale (come ad esempio Visa, Mastercard e American Express), può essere utilizzata anche all’estero.

Pagamenti carta di credito: quali svantaggi?

Effettuare pagamenti con la carta di credito può avere anche degli svantaggi; ecco i principali:

  • lo smarrimento della carta, per quanto “indolore” dal punto di vista economico, costringe il titolare a sporgere denuncia alle autorità e a seguire una procedura per ottenere il blocco e una nuova carta di credito;
  • le carte di pagamento possono essere clonate oppure oggetto di altre truffe;
  • usare la carta di credito di un’altra persona è reato. Molti non lo sanno e, ingenuamente, utilizzano la carta dei genitori o di altri parenti, non sapendo di commettere un illecito;
  • la carta di credito ha dei costi, sia legati alla gestione del conto corrente (canone annuo) che al prelievo presso gli sportelli ATM (commissioni);
  • l’attivazione di una carta di credito prevede un fido, un tetto limite di spesa oltre il quale non è possibile fare degli acquisti o prelevare del denaro contante;
  • per molti, il fatto di non rendersi conto “materialmente” del denaro impiegato impedisce di tenere sotto controllo le spese effettuate.

Pagamenti carta di credito: più vantaggi o svantaggi?

Volendo tirare le fila di quanto detto sinora, possiamo concludere affermando che i vantaggi di utilizzare una carta di credito sono superiori rispetto agli svantaggi: la transazione effettuata con questo strumento di pagamento è infatti sicura e incontestabile (salvo truffe da denunciare prontamente alle autorità) e permette di poter uscire di casa senza dover portare denaro contante con sé, il quale può essere facilmente smarrito. Si pensi alla comodità di fare un viaggio all’estero e di pagare con la carta di credito: non bisogna fare i calcoli su quanto denaro servirà in quanto è tutto contenuto nella carta, la quale attinge direttamente dal conto corrente.

Insomma: chi si sposta con la carta di credito non ha bisogno di altro, né di monete né di banconote, visto che oramai il pos è obbligatorio praticamente per tutti gli esercenti un’attività commerciale e per i professionisti.

Inoltre, la carta di credito consente di prelevare denaro contante dagli sportelli ATM (i bancomat, insomma) cosicché, se per qualche ragione occorressero banconote, sarà facile recuperarle.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube