Diritto e Fisco | Articoli

Pignoramento presso terzi: competenza territoriale

19 novembre 2014


Pignoramento presso terzi: competenza territoriale

> Diritto e Fisco Pubblicato il 19 novembre 2014



Espropriazione forzata di crediti e individuazione del giudice: salvo per la P.A. l’esecuzione si svolge dove ha residenza il debitore.

Pignoramenti presso terzi: si cambia. Almeno per quanto riguarda le regole sulla competenza territoriale. Infatti, per i procedimenti iniziati a partire dall’11 dicembre 2014, il giudice competente a conoscere dell’espropriazione forzata dei crediti è quello del luogo in cui il debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede.

È questa una delle conseguenze della recente riforma della giustizia approvata dal Governo Renzi [1]. Cambia dunque la precedente regola secondo cui il tribunale competente doveva essere quello del luogo dell’esecuzione, ossia dove si trovava il terzo debitore pignorato (il cosiddetto “debitore del debitore”). In tal modo si risolve il problema  di quei creditori costretti a iniziare più procedure esecutive in luoghi diversi laddove il debitore sia titolare di conti situati in banche di diverse città.

Tuttavia, quando il debitore è una Pubblica amministrazione che ha una controversia con un proprio dipendente [2], il giudice competente è quello in cui il terzo debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede, salvo quanto disposto dalle leggi speciali.

Per l’esecuzione forzata su autoveicoli, motoveicoli e rimorchi è competente il giudice del luogo in cui il debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede.

La riforma ha anche cambiato una serie di regole in materia di contenuto e notificazione dell’atto di pignoramento presso terzi (leggi: “Pignoramento presso terzi: le novità della riforma“).

note

[1] Art. 19 c. 1 lett a) e b) DL 132/2014 conv. in L. 162/2014 che modifica l’art. 26 c. 2 cod. proc. civ. e introduce l’art 26 bis cod. proc. civ.

[2] Ai sensi dell’art. 413 co. 5, cod. proc. civ.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI