Diritto e Fisco | Articoli

Nuovo contributo unificato per la ricerca telematica da parte dell’ufficiale giudiziario

19 novembre 2014


Nuovo contributo unificato per la ricerca telematica da parte dell’ufficiale giudiziario

> Diritto e Fisco Pubblicato il 19 novembre 2014



Espropriazioni: quanto si paga per chiedere all’ufficiale giudiziario la ricerca telematica dei beni del debitore.

A partire dall’11 dicembre 2014, il decreto legge sulla giustizia civile [1] introduce un nuovo contributo unificato che riguarda i procedimenti per la ricerca telematica da parte dell’ufficiale giudiziario dei beni da pignorare [2].

La tabella che riportiamo qui sotto, dunque, elenca gli importi che il creditore dovrà pagare all’ufficiale giudiziario qualora voglia procedere a questa nuova forma di “ispezione” dei beni del debitore, attraverso l’Anagrafe Tributaria, l’Anagrafe dei conti correnti, il PRA e le altre banche dati in uso alla pubblica amministrazione.

Il contributo unificato deve essere pagato contestualmente al deposito dell’istanza della parte del creditore procedente presentata al Presidente del Tribunale. Per conoscere la procedura necessaria per chiedere tale forma di ricerca telematica, leggi l’approfondimento: “Pignoramento: come si fa la nuova ricerca telematica dei beni del debitore”.

Di seguito, dunque, la tabella riguardante i procedimenti particolari di primo grado, con l’integrazione del nuovo contributo unificato.

ALTRI PROCEDIMENTI

Importo del contributo unificato (€)

Riferimenti

Processo esecutivo

immobiliare

278

art. 13 c. 2 DPR 115/ 2002modificato (1)

mobiliare:a) di importo inferiore a € 2.500

a) 43

art. 13 c. 2 DPR 115/ 2002modificato (1)

b) di importo pari o superiore a € 2.500

b) 139

per consegna e rilascio

139

art. 13 c. 2 DPR 115/ 2002modificato (1)

opposizione agli atti esecutivi

168

art. 13 c. 2 DPR 115/ 2002modificato (1)

opposizione all’esecuzione

contributo dovuto, in base al valore, per il processo ordinario, duplicato

ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare

43

art. 13 c. 1-quinquies DPR 115/2002inserito dall’art. 19 c. 3 lett. a) DL 132/2014conv. inL. 162/2014

Ingiunzioni in generale, compreso il giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo (il valore è quello della causa di merito)

contributo dovuto, in base al valore, per il processo ordinario, ridotto alla metà

art. 13 c. 3 DPR 115/ 2002

Convalida di sfratto per morosità o per finita locazione

contributo dovuto in base al valore per il processo ordinario, ridotto alla metà

art. 13 c. 3 DPR 115/ 2002

Cautelari(sequestri, istruzione preventiva, nuova opera e danno temuto, provvedim enti d’urgenza) richiesti prima della causa o in corso di causa

contributo dovuto, in base al valore, per il processo ordinario, ridotto alla metà

art. 13 c. 3 DPR 115/ 2002

reclami contro i provvedimenti cautelari

applicazione della tariffa per i provvedimenti in camera di consiglio:

85

Circ. Min. Giust. 31 luglio 2002 n. 5

Possessori il contributo si paga una volta sola anche se ci sono due fasi (interdittale e a cognizione piena)

contributo dovuto, in base al valore, per il processo ordinario, ridotto alla metà

Circ. Min. Giust. 31 luglio 2002 n. 5

Giudizi di competenza delle sezioni specializzate in materia di Imprese

importo dovuto, in base al valore per i giudizi ordinari, raddoppiato

art. 13 c. 1 ter DPR 115/2002

Locazione

contributo dovuto, in base al valore, per il processo ordinario

applicazione dell’art. 13 c. 1 DPR 115/ 2002

Comodato

Impugnazione di delibere condominiali

Occupazione senza titolo

Regolamento di competenzae di giurisdizione

contributo dovuto, in base al valore, per il processo ordinario, ridotto alla metà

(2)

applicazione dell’art. 13 c. 3 DPR 115/ 2002(si considerano speciali)

Giudizi di opposizione a sanzioni amministrative(art. 3 L. 689/81)

contributo dovuto, in base al valore, per il processo ordinario

art. 10 c. 6-bis DPR 115/2002

Procedimenti in camera di consiglio

98

art. 13 c. 1 lett b) DPR 115/2002modificato (1)

Altri procedimenti di volontaria giurisdizione

98

art. 13 c. 1 lett b) DPR 115/2002modificato (1)

Procedimenti in materia di equa riparazione(art. 3 L. 89/2001)

esenti

art. 10 c. 1 DPR 115/ 2002

Procedimenti in materia tavolare

esenti

art. 10 c. 1 DPR 115/ 2002

Separazione e divorzio

separazione consensuale

43

art. 13 c. 1 lett a) DPR 115/2002modif. dall’art. 53 DL 90/ 2014

separazione giudiziale

98

art. 13 c. 1 lett b) DPR 115/2002modificato (1)

divorzio congiunto (art. 4 c. 16 L. 898/ 70)

43

art. 13 c. 1 lett a) DPR 115/2002modificato (1)

divorzio giudiziale o contenzioso (art. 4 c. 16 L. 898/70) e sue modifiche

98

art. 13 c. 1 lett b) DPR 115/2002modificato (1)

modifica dei provvedimenti in tema di separazione e divorzio

98

art. 13 c. 1 lett a) e b) DPR 115/2002modificato (1)

Altri procedimenti in materia di persone e famiglia

– interdizione e inabilitazione

esenti

art. 10 c. 3 DPR 115/ 2002

– assenza e dichiarazione di morte presunta
– relative a minori, interdetti e inabilitati
– rapporti patrimoniali tra coniugi
– in materia di assegni per mantenere la prole e relativi ad essa (anche esecutivi, di opposizione e cautelari)
– rettificazione di stato civile

Procedimenti in materia fallimentare

– procedura fallimentare dalla sentenza dichiarativa di fallimento alla chiusura

851

art. 13 c. 5 DPR 115/ 2002modificato (1)

– procedimenti in camera di consiglio del tribunale fallimentare (istanze di fallimento, reclami al collegio)

volontaria giurisdizione:

98

art. 13 c. 1 lett b) DPR 115/2002modificato (1)

– impugnazione sentenza dichiarativa di fallimento

metà del contributo dovuto per il corrispondente valore della sentenza impugnata

art. 13 c. 3 DPR 115/ 2002

– insinuazione tempestiva al passivo

esenti

Circ. Min. Giust. 13 maggio 2002 n. 3

– insinuazione tardiva (al momento dell’iscrizione a ruolo)

contributo dovuto per il processo ordinario, in base al valore del credito per cui si procede

Circ. Min. Giust. 13 maggio 2002 n. 3

(1) Articoli modificati dall’art. 53 DL 90/2014conv. in L. 114/2014.(2) Il successivo giudizio di riassunzione sconta nuovo contributo unificato solo quando instaurato avanti a giudice diverso da quello originariamente adito (Nota Min. Giust. 29 settembre 2003).

note

[1] DL 132/2014.

[2] Art. 492 bis cod. proc. civ. introdotto dal DL 132/2014

[2] Art. 14 c. 1 bis DPR 115/2002 inserito dall’art. 19 c. 3 lett. b) DL 132/2014.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. ma che scrivete? come pagare all’ufficiale giudiziario. Rettificate l’articolo o ne avrete serie conseguenze.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI