Tech | Articoli

Finisce l’era delle Sim card: ecco come saranno sostituite

10 Settembre 2022
Finisce l’era delle Sim card: ecco come saranno sostituite

Arrivano i QR Code che, una volta scansionati, forniranno allo smartphone tutti i dati dell’operatore telefonico e della numerazione. 

Addio alle Sim card e quindi addio anche alla fessura all’interno dei cellulari dove inserire la tessera fornita dall’operatore telefonico. Al loro posto arriveranno a brevissimo – questione di giorni – le Sim virtuali, le cosiddette eSim. 

A decretare la fine dell’era delle Sim card è stata Apple che ha sposato la dematerializzazione delle Sim fisiche già sugli iPhone14 che arriveranno, a brevissimo, sugli store americani. 

Le Sim card saranno sostituite con dei QR Code che, una volta scansionati dalla fotocamera dello smartphone, sono in grado di attivare i piani telefonici su quel dispositivo senza necessità di alcuna interfaccia fisica.

I nuovi iPhone14 non avranno quindi lo slot per inserire le sim. L’operazione della casa di Cupertino è destinata a dare una scossa al mercato: si tratta infatti di un’imposizione netta, che obbliga gli operatori telefonici – anche i più reticenti – ad adottare le eSim. 

Anche Samsung sembra seguire la strada delle eSim: così stravolgeranno un mercato miliardario. Al mondo infatti ci sono attualmente 8,3 miliardi di sim card fisiche attive. Più di una per ogni essere umano. E se aggiungessimo anche le sim presenti in dispositivi connessi non appartenenti alla categoria degli smartphone (dalle auto all’infinito mondo dell’Internet of Things), ci troveremmo davanti a un numero impressionante.

L’evoluzione delle Sim card in eSim porterà anche un risparmio in termini di costi di produzione e materie prime dei chip (oggi sempre più rare e richieste). 

I chip delle Sim furono creati per la prima volta in Finlandia quasi 31 anni fa. Ma ora sono destinati ad andare definitivamente in soffitta. 

C’è da dire che la tecnologia delle eSim esiste da qualche anno. E che già altri produttori ne fanno uso sui loro smartphone: da Samsung a Google, che ha lanciato la possibilità di un secondo piano mobile tramite eSim con il Pixel 2, qualche tempo fa. 

La stessa Apple ha aperto al mondo delle sim virtuali con l’iPhone XS (nel 2018), ma anche in quel caso per una seconda utenza. Con iPhone 14, invece, l’eSim diventa obbligatoria, non opzionale.  



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube