Diritto e Fisco | Articoli

La Cassa Avvocati dà più tempo per pagare

20 Novembre 2014


La Cassa Avvocati dà più tempo per pagare

> Diritto e Fisco Pubblicato il 20 Novembre 2014



Regolarizzazioni contributive agevolate per gli iscritti a Cassa forense.

Chi non ha pagato i contributi alla Cassa avvocati avrà la possibilità di regolarizzarsi facendo una domanda di rateazione fino a tre anni per estinguere il debito contributivo con oneri aggiuntivi ridotti. È questo il succo della delibera che il Comitato dei delegati della Cassa ha appena approvato (il provvedimento è adesso all’esame dei ministeri vigilanti per il via libera definitivo).

In pratica, gli avvocati che non hanno avuto le disponibilità economiche per pagare gli arretrati avranno ora la possibilità di usufruire delle modalità rateali in caso di “regolarizzazione spontanea” o “accertamento per adesione”, istituti, questi, già previsti dal vigente regolamento delle sanzioni.

Nell’ottica di venire incontro ai professionisti più in difficoltà, viene abbassata a mille euro la soglia minima dei contributi rateizzabili. Infine, il Consiglio di Amministrazione della Cassa, potrà consentire rateazioni più ampie (fino a cinque anni) qualora il debito complessivo da regolarizzare superi i 10 mila euro.

La modifica, che avrà carattere strutturale, spiega una nota ufficiale della Cassa di previdenza, “è stata adottata anche per venire incontro alle difficoltà economiche della categoria”.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI