HOME Articoli

Lo sai che? Per chi viaggia in autobus nuove regole

Lo sai che? Pubblicato il 24 novembre 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 24 novembre 2014

Risarcimenti, assistenza ai passeggeri e trattamento dei reclami: la nuova normativa sul trasporto pubblico locale.

Il 6 dicembre prossimo entrano in vigore [1] i nuovi diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus. Scattano, quindi, per le compagnie di trasporti, obblighi e sanzioni in caso di mancato ottemperamento alle disposizioni appena varate dal parlamento. L’obiettivo è quello di rafforzare la tutela dei passeggeri, che verrà monitorata da un Organismo istituito appositamente.

Gli obblighi per le aziende di trasporto

Il decreto prevede precisi obblighi a carico delle aziende di trasporto con autobus:

– le compagnie che non presteranno un’assistenza ragionevole e proporzionata per le esigenze pratiche e immediate dei passeggeri in caso di incidente dovranno pagare una sanzione amministrativa pecuniaria tra 2.000 e 40.000 euro per ciascun incidente;

– dovrà essere istituito un sistema per il trattamento dei reclami, pena una sanzione tra 2.500 e 25.000 euro;

– se al passeggero non viene notificato l’esito del reclamo, la sanzione sarà tra 300 e 1.500 euro.

A tale scopo, viene creato un Organismo che avrà il compito di vigilare sull’attuazione delle disposizioni e sull’irrogazione delle sanzioni in caso di violazione della normativa.

Tutela del passeggero

Il vettore, l’agente di viaggio o l’operatore turistico che rifiutano di accettare una prenotazione, di emettere o fornire altrimenti un biglietto o di far salire a bordo una persona per motivi di disabilità o mobilità ridotta, sono soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500 a euro 5.000. A tali persone non possono essere applicati oneri aggiuntivi.

I vettori saranno tenuti, infine, a obblighi di informazione circa la cancellazione o i ritardi delle corse.

note

[1] D.lgs. 169/2014 riguardante la «Disciplina sanzionatoria delle violazioni delle disposizioni del regolamento (Ue) n. 181/2011, che modifica il regolamento (Ce) n. 2006/2004. In Gazzetta Ufficiale n. 271 del 21 novembre 2014.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI