Diritto e Fisco | Articoli

Per chi viaggia in autobus nuove regole

24 Novembre 2014
Per chi viaggia in autobus nuove regole

Risarcimenti, assistenza ai passeggeri e trattamento dei reclami: la nuova normativa sul trasporto pubblico locale.

Il 6 dicembre prossimo entrano in vigore [1] i nuovi diritti dei passeggeri nel trasporto effettuato con autobus. Scattano, quindi, per le compagnie di trasporti, obblighi e sanzioni in caso di mancato ottemperamento alle disposizioni appena varate dal parlamento. L’obiettivo è quello di rafforzare la tutela dei passeggeri, che verrà monitorata da un Organismo istituito appositamente.

Gli obblighi per le aziende di trasporto

Il decreto prevede precisi obblighi a carico delle aziende di trasporto con autobus:

– le compagnie che non presteranno un’assistenza ragionevole e proporzionata per le esigenze pratiche e immediate dei passeggeri in caso di incidente dovranno pagare una sanzione amministrativa pecuniaria tra 2.000 e 40.000 euro per ciascun incidente;

– dovrà essere istituito un sistema per il trattamento dei reclami, pena una sanzione tra 2.500 e 25.000 euro;

– se al passeggero non viene notificato l’esito del reclamo, la sanzione sarà tra 300 e 1.500 euro.

A tale scopo, viene creato un Organismo che avrà il compito di vigilare sull’attuazione delle disposizioni e sull’irrogazione delle sanzioni in caso di violazione della normativa.

Tutela del passeggero

Il vettore, l’agente di viaggio o l’operatore turistico che rifiutano di accettare una prenotazione, di emettere o fornire altrimenti un biglietto o di far salire a bordo una persona per motivi di disabilità o mobilità ridotta, sono soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 500 a euro 5.000. A tali persone non possono essere applicati oneri aggiuntivi.

I vettori saranno tenuti, infine, a obblighi di informazione circa la cancellazione o i ritardi delle corse.


note

[1] D.lgs. 169/2014 riguardante la «Disciplina sanzionatoria delle violazioni delle disposizioni del regolamento (Ue) n. 181/2011, che modifica il regolamento (Ce) n. 2006/2004. In Gazzetta Ufficiale n. 271 del 21 novembre 2014.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube