Diritto e Fisco | Articoli

Un solo genitore non può decidere la residenza del minore

25 Novembre 2014 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 25 Novembre 2014



La scelta della residenza è una decisione di entrambi i genitori che deve avvenire con accordo o eventualmente con ricorso al giudice: non rileva l’eventuale affidamento esclusivo.

Una importante decisione “guida” del tribunale di Torino [1] sulla scelta della residenza abituale del minore, conteso tra i due ex coniugi ormai separati, potrebbe fare da scuola per le successive pronunce in materia.

Il singolo genitore non può decidere, da solo, dove il minore debba avere la residenza abituale. E ciò vale anche nell’ipotesi in cui i coniugi si siano ormai separati e il figlio sia stato collocato presso uno dei due. Infatti, il luogo in cui il minore debba stabilire la “sede prevalente dei suoi interessi e affetti” costituisce uno degli “affari essenziali” per la vita del fanciullo che non possono che essere decisi di comune accordo da mamma e papà.

Insomma, ciò significa che il luogo di residenza abituale dei minori deve essere stabilito dai genitori “di comune accordo[2], trattandosi di una delle questioni di maggiore importanza per la vita del minore stesso, anche in caso di disgregazione del nucleo familiare.

Tale regola vale non solo nel caso di affidamento condiviso (la maggior parte dei casi), ma anche di affido monogenitoriale [3].

Ovviamente, nel caso in cui non riescano a trovare l’accordo, i coniugi possono presentare ricorso al giudice il quale non imporrà una propria scelta, ma deciderà quale delle due soluzioni prospettate dai genitori è la più consona.

note

[1] Trib. Torino sent. 8.10.2014.

[2] Art. 316, comma I cod. civ.

[3] Art. 337- quater, comma III, cod. civ., salvo il caso eccezionale dell’affidamento monogenitoriale con concentrazione delle competenze genitoriali (cosiddetto “affido esclusivo rafforzato”: art. 337-quater, comma III, cod. civ.).

 

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI