HOME Articoli

Lo sai che? Nuovo Isee: devi sapere il valore degli immobili posseduti

Lo sai che? Pubblicato il 25 novembre 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 25 novembre 2014

La visura catastale della casa potrebbe non essere sufficiente per completare il quadro Fc3.

Per compilare la nuova dichiarazione Isee il cittadino dovrà riportare il valore degli immobili da lui posseduti (valore calcolato ai fini Imu se situati in Italia, oppure dell’Ivie se si trovano all’estero).

Non sempre, pertanto, sarà sufficiente la visura catastale da cui è possibile rilevare i redditi dominicali dei terreni e le rendite catastali dei fabbricati. Si pensi al proprietario di un’area edificabile in Italia: questi dovrà conoscere il valore di mercato del terreno.

Nel caso, poi, in cui sull’immobile sia stato acceso un mutuo, si dovrà disporre del piano di ammortamento, in quanto il capitale residuo va a ridurre il valore rilevante ai fini dell’Isee.

È quanto risulta dalle istruzioni diffuse ai fini della compilazione della dichiarazione sostitutiva unica (Dsu). In particolare, nel quadro Fc3 il richiedente la prestazione assistenziale dovrà indicare il valore dei singoli cespiti posseduti al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione della dichiarazione, indipendentemente dal periodo di possesso.

Si tratta del valore dei terreni agricoli, delle aree edificabili e dei fabbricati posseduti a titolo di proprietà o di altro diritto reale (esclusa la nuda proprietà), sia in Italia che all’estero.

Per gli immobili situati in Italia il contribuente dovrà indicare il valore ottenuto applicando al reddito dominicale del terreno e alle rendite catastali dei fabbricati le rivalutazioni e i coefficienti fissati dall’Imu.

Le istruzioni dovranno essere riviste probabilmente già dal prossimo anno quando l’Imu – come sembra dalle anticipazioni del Governo – verrà sostituita dalla Local Tax, la nuova imposta sugli immobili.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI