Questo sito contribuisce alla audience di
Diritto e Fisco | Articoli

Come cercare un ricorso al Tar?

17 Gennaio 2023 | Autore:
Come cercare un ricorso al Tar?

Di cosa si occupa il Tribunale amministrativo regionale e in quali casi fare ricorso? Come fare una ricerca online sul sito Giustizia amministrativa?

Quando bisogna opporsi alle decisioni illegittime della pubblica amministrazione si deve fare ricorso a un giudice speciale che prende il nome di Tar, cioè di Tribunale amministrativo regionale. Ad esempio, contro l’ordine di demolizione illegale con cui il Comune vuole farti abbattere la tua casa priva di abusi edilizi dovrai proporre impugnazione al giudice amministrativo. Con questo articolo risponderemo, tra le altre, a questa specifica domanda: come cercare un ricorso al Tar?

Mettiamo il caso che tu abbia impugnato un provvedimento illegittimo del Comune, chiedendo al giudice di annullarlo. Il tuo avvocato, però, non è mai in studio e non risponde al cellulare, cosicché hai perso tracce della tua causa e non sai quando verrà chiamata.

Oppure, consideriamo l’ipotesi in cui la sentenza sia già stata emessa ma tu non ne abbia una copia. Ebbene, se ti trovi in almeno una di queste situazioni, non temere: vedremo insieme come cercare un ricorso al Tar. Come scoprirai a breve, con pochi click potrai accedere a tutte le informazioni che desideri.

Cos’è il Tar?

Come anticipato, il Tar è il Tribunale amministrativo regionale. Si tratta del giudice (di primo grado) a cui bisogna rivolgersi quando c’è un conflitto con una pubblica amministrazione.

Quando si fa ricorso al Tar?

In linea di massima, il ricorso al Tar si fa quando il cittadino ritiene di essere stato danneggiato dalla pubblica amministrazione e intende fare valere i propri diritti.

Ad esempio, si fa ricorso al Tar per contestare:

  • un ordine di demolizione;
  • la graduatoria finale di un concorso pubblico;
  • il mancato rilascio del permesso di costruire.

Come si fa ricorso al Tar?

Per fare un ricorso al Tar bisogna rivolgersi a un avvocato, il quale dovrà impugnare l’atto entro 60 giorni dalla sua notifica o pubblicazione.

Le parti possono stare in giudizio personalmente senza l’assistenza del difensore solamente nei giudizi in materia di accesso e trasparenza amministrativa, in materia elettorale e nei giudizi relativi al diritto dei cittadini dell’Unione europea e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri [1].

Contro l’eventuale sentenza sfavorevole del Tar è necessario fare appello al Consiglio di Stato, cioè il giudice di secondo grado per il diritto amministrativo.

Come si cerca online un ricorso al Tar?

Se hai dato mandato al tuo avvocato per depositare un ricorso al Tar e non sai a che punto è la causa, puoi avvalerti del sito giustizia-amministrativa.it per avere le informazioni che cerchi.

Una volta sul sito, dovrai cliccare sul pulsante TAR che si trova in alto a destra; all’interno del menù a tendina dovrai poi selezionare il Tribunale amministrativo regionale in cui il ricorso è stato presentato. Puoi scegliere tra quelli presenti in tutte le Regioni.

Una volta selezionato l’ufficio giudiziario, il menù sulla sinistra ti consente di effettuare la ricerca in base a ciò che ti serve sapere:

  • provvedimenti;
  • ricorsi elettorali;
  • ricorsi.

Cliccando sul bottone “Ricorsi” la successiva pagina chiederà di inserire il numero di registro generale. Ogni volta che si iscrive a ruolo una causa, infatti, la cancelleria assegna un numero al processo, il quale lo contraddistinguerà per tutta la sua durata.

Se sei in possesso del numero di registro generale del procedimento che ti interessa, potrai inserirlo negli appositi spazi; il risultato sarà il “Dettaglio del fascicolo”, cioè un resoconto completo della causa, in cui troverai tutte le informazioni più importanti della stessa, come ad esempio il tipo di ricorso e la data del deposito, l’oggetto della controversia, le date delle udienze, i documenti depositati e l’eventuale esito (la sentenza, in pratica).

Insomma: tramite il numero di registro generale è possibile accedere a tutte le informazioni del procedimento. Non è invece possibile consultare gli atti, cosa che può essere fatta dall’avvocato oppure personalmente dalla parte solo recandosi in cancelleria.

L’unico atto a cui puoi accedere è il provvedimento finale del Tar. Tornando indietro alla pagina delle ricerche, puoi selezionare questa volta il pulsante “Provvedimenti”: inserendo gli estremi dello stesso (numero e anno, ecc.), potrai consultare gratuitamente la decisione del giudice amministrativo.

Ciò vale per ogni tipo di sentenza del Tar: esse sono tutte visibili al pubblico, non essendoci bisogno di identificarsi come parte del processo.

Come si cerca un ricorso andando al Tar?

Se non sei a conoscenza del numero di registro generale, allora la ricerca del ricorso al Tar attraverso la procedura telematica diventa impossibile.

In questa ipotesi, la soluzione più semplice è di farsi dare tale informazione dall’avvocato; se ciò non è possibile, allora bisogna recarsi di persona presso il Tar, identificarsi con i documenti di riconoscimento e ottenere le notizie che si desiderano direttamente dalla cancelleria, la quale non soltanto sarà tenuta a fornire il numero di registro generale del procedimento ma anche a far consultare il fascicolo (se è in formato cartaceo).


note

[1] Art. 23 cod. proc. amm.


Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube