Diritto e Fisco | Articoli

Il padre può accedere ai documenti fiscali della figlia per rifiutarle gli alimenti?

1 Dicembre 2014


Il padre può accedere ai documenti fiscali della figlia per rifiutarle gli alimenti?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 1 Dicembre 2014



Massimo diritto di accesso ai Cud, ai 730, 740 ecc. per tutelare il diritto alla difesa del genitore tenuto a versare il mantenimento.

Libera consultazione della documentazione fiscale della figlia, per il papà separato che deve versarle gli alimenti. E ciò al fine di verificare se la stessa sia davvero nelle condizioni di bisogno per continuare ad aver diritto agli aiuti economici o se, invece, abbia già trovato un proprio lavoro e un reddito stabile. Non c’è, quindi, possibilità di appigliarsi ad alcun diritto alla privacy per impedire il diritto di accesso “paterno”.

A dirlo è il TAR del Friuli Venezia Giulia con una recente sentenza [1].

Il diritto di difesa del genitore, tenuto a versare gli alimenti, prevale sulla privacy della figlia. Del resto, i documenti attestanti le posizioni fiscali di terzi non rientrano nei casi di esclusione del diritto di accesso, non essendo dati sensibili [3]. E ciò a maggior ragione se pende una lite ed è quindi necessario tutelare il diritto alla difesa di una delle parti in giudizio.

Dunque, l’accesso non può essere negato qualora la richiesta sia motivata con la necessità di difendersi in giudizio.

Tra il diritto alla riservatezza e l’esigenza di difesa in giudizio prevale la seconda; qualora si tratti di dati non sensibili l’accesso non può essere negato.

A decidere sul diritto di accesso è l’amministrazione che si trova in possesso dei documenti fiscali.

Tutti i documenti ed i provvedimenti che attestano l’erogazione di somme di denaro, a qualsiasi titolo (borse di studio e simili) a favore della donna non rientrano tra i dati sensibili [3] e quindi tra i casi di esclusione di tale diritto. L’eventuale rifiuto dell’amministrazione è ingiustificato ed illegittimo.

Secondo la giurisprudenza, spetta il diritto di accesso ai Cud, ai 730, 740 ecc. per avere contezza dei redditi, anche soggetti a tassazione separata e di tutte quelle entrate non ricavabili da questi documenti (indennità per le quali non sussiste l’onere di dichiarazione, risarcimenti danni, usufrutto ecc.) percepiti da un soggetto con cui è instaurando od è stato avviato un contenzioso.

note

[1] Tar Friuli Venezia Giulia, sent. n. 599 del 19.11.2014.

[2] Ex art. 24 L. n. 241/90.

[3] Art. 4 d.lgs. n. 196/03

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI