Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

La Russia vuole radere al suolo Kiev, assedio continuo

10 Ottobre 2022 | Autore:
La Russia vuole radere al suolo Kiev, assedio continuo

Questa mattina, Mosca ha attaccato Kiev con numerosi missili che hanno colpito il cuore della capitale, obbligando i cittadini a mettersi ai ripari.

Kiev è stata bombardata. Gli ultimi giorni della guerra sono stati pieni di sangue, terrore, accuse, dolore e distruzione, un’escalation di violenze che ha portato a un terribile attacco russo questa mattina, capace di travolgere e sconvolgere la capitale ucraina. Il numeri dei morti, purtroppo, continua a crescere.

Forti esplosioni si sono verificate a Kiev: la prima è stata causata da un razzo lanciato dalle forze armate russe, caduto all’alba di questa mattina vicino al monumento dell’eroe nazionale della rivoluzione ucraina Hrushevsky nel centro di Kiev. Il deputato Oleksiy Goncharenko su Twitter parla di macchine che bruciano, vetri delle finestre rotti e morti. «Le macchine stanno bruciando e le finestre delle case sono andate in frantumi. Ci sono morti», è stato uno dei primi messaggi twittato oggi dall’Ucraina.

È un appello a ripararsi nei rifugi quello che ha rivolto attraverso Telegram ai suoi concittadini il governatore di Kiev Oleksiy Kuleba. «L’attacco aereo continua, chiedo a tutti di mantenere la calma e di restare nei rifugi», ha detto Kuleba, sottolineando che «la difesa aerea sta agendo nella regione». Lo stesso ha fatto il sindaco di Kiev Vitali Klitschko, che sempre attraverso Telegram ha scritto che «l’allarme aereo continua e quindi la minaccia. Faccio appello a tutti i residenti della capitale: restate nei rifugi durante l’allarme perché la capitale è sotto attacco da parte di terroristi russi!».

Anche Kuleba ha detto che «l’allerta aereo è ancora in corso. Non ignoratelo e rimanete al riparo. Non fotografare o filmare i siti di atterraggio o le infrastrutture danneggiate. La vita delle persone dipende da questo. Teniamo duro». Inoltre «se non c’è bisogno urgente, è meglio non andare in città oggi. Chiedo anche ai residenti delle periferie di non andare nella capitale oggi – ha detto Klitschko. – Le strade centrali di Kiev sono state bloccate dalle forze dell’ordine, i servizi di soccorso stanno lavorando», ha aggiunto.

Un parco giochi per bambini è tra gli obiettivi colpiti dall’attacco missilistico contro la capitale ucraina Kiev. Anton Gerashchenko, consigliere del ministro degli Interni ucraino, ha pubblicato su Twitter le foto di un giardino ricoperto da detriti con la didascalia: «Il parco giochi per bambini nel centro di Kiev dopo l’attacco». Un dramma senza fine, che oggi sembra essere solo appena iniziato.

C’è un «allarme aereo in tutta l’Ucraina» e non solo a Kiev a Dnipro, colpite nelle ultime ore, ha scritto su Facebook il presidente ucraino Volodymyr Zekensky, ricordando che oggi è  il 229esimo giorno di guerra totale.

Tra gli altri, sembra che negli attacchi di stamane siano stati danneggiati anche l’edificio della Filarmonica e i musei Khanenko e Shevchenko, come confermato su Telegram da Oleksandr Tkachenko , ministro della Cultura e della politica dell’informazione dell’Ucraina.

La circolazione dei treni su tutte le linee della metropolitana di Kiev è stata sospesa e le stazioni della metropolitana della città sono state chiuse e trasformate in rifugi a causa della possibilità di altri attacchi.

Ma le esplosioni di oggi non hanno interessato solo Kiev, ne sono state registrate anche a Zhytomyr, Khmelnytsky, Dnipro, Leopoli e a Ternopil, come riporta il Kiev Independent citando le autorità locali che hanno lanciato avvertimenti tramite i social media e su Telegram.

In particolare il sindaco di Leopoli, Andriy Sadovyi, ha scritto su Telegram che sono state udite esplosioni e per avvertire i residenti di ripararsi nei rifugi. Anche Vitaliy Kim, governatore di Mykolaiv, ha scritto che la sua regione sta vivendo una seconda ondata di lanci di razzi.

Per il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è trattato di «Una mattinata difficile quella che sta vivendo l’Ucraina, colpita da decine di missili iraniani ‘Shahid’ usati dai terroristi russi per due obiettivi. Colpire le strutture energetiche, perché i russi vogliono panico e caos, vogliono distruggere il nostro sistema energetico. E colpire le persone, tanto che i russi hanno scelto il momento e gli obiettivi appositamente per causare il maggior danno possibile». Poi, invitando la popolazione a seguire le regole di sicurezza e a restare nei rifugi, Zelensky ha detto: «ricordatevi sempre: l’Ucraina era qui prima che apparisse questo nemico, l’Ucraina sarà qui dopo di lui».

A motivare cittadini e militari ucraini ci pensa anche il ministro della Difesa ucraina Oleksij Reznikov. «Il nostro coraggio non verrà mai distrutto dai missili dei terroristi, anche quando colpiranno il cuore della nostra capitale. Né scuoteranno la determinazione dei nostri alleati». Ha commentato su Twitter Reznikov, secondo cui «queste azioni di Mosca demoliscono irreversibilmente solo il futuro della Russia, un futuro di uno stato terrorista canaglia disprezzato a livello globale».



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube