Diritto e Fisco | Articoli

Sospensione del processo se c’è impugnazione della sentenza pregiudiziale

3 dicembre 2014


Sospensione del processo se c’è impugnazione della sentenza pregiudiziale

> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 dicembre 2014



Se il giudice non intende riconoscere autorità alla sentenza impugnata, sospende il giudizio in attesa della nuova decisione.

Quando in una processo in corso è necessario decidere su una questione pregiudiziale e, a tal fine, viene utilizzata una precedente sentenza emessa in un’altra causa, il giudice può sospendere il giudizio se tale sentenza è stata impugnata. In attesa, quindi, della decisione che deciderà detta impugnazione, il secondo giudizio resta sospeso [1]. A chiare questo aspetto è stata una recente sentenza della Cassazione [2].

Si tratta di un caso di sospensione facoltativa. In pratica, è il giudice, secondo la propria discrezionalità, a disporre tale sospensione tutte le volte in cui non intende riconoscere l’autorità della sentenza impugnata [3].

Dovere di motivazione

Tale potere di sospensione può essere utilizzato solo se il giudice dà effettivo (e non meramente apparente) conto delle valutazioni effettuate e dell’intenzione di non riconoscere i principi enunciati nella sentenza in questione.

La sospensione della causa avviene con ordinanza impugnabile con regolamento di competenza [4].

note

[1] Art. 337 cod. proc. civ.

[2] Cass. sent. n. 24046 del 12.11.2014.

[3] Cass. S.U. sent. n. 10027 del 19.06.2012.

[4] Ai sensi dell’art. 42 cod. proc. civ.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI