Diritto e Fisco | Articoli

Polizia e manette: proteste ACAB

6 Febbraio 2012
Polizia e manette: proteste ACAB

Protestare in modo violento, nei confronti della polizia, per l’ammanettamento ingiusto di una persona, non costituisce reato.

La Cassazione [1] ha assolto un manifestante che, ritenendo una “sopraffazione gratuita e violenta” l’uso delle manette da parte delle forze dell’ordine nei confronti di una persona debole, si era reso protagonista di una contestazione “corposa”.

I giudici hanno giustificato il manifestante perché aveva agito per valori morali e sociali. Inoltre, la sua condotta non avrebbe mai potuto costituire un ostacolo al pubblico ufficiale, essendo stato l’ammanettamento già compiuto.

Una curiosa coincidenza che la decisione della Suprema Corte esca in concomitanza con la pellicola di Stefano Sollima: “ACAB – All Cops Are Bastards”, acronimo che fa il verso al noto tag, usato dai writers sui muri delle città e che richiama un celebre refrain degli anni settanta.

Il film, incentrato sui problemi dell’odio sociale e della violenza, è la trasposizione cinematografica del romanzo di Carlo Bonini edito da Einaudi.

 


note

[1] Cass. sent. n. 4691 del 3 febbraio 2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube