Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

Si allarga il campo di azione della negoziazione assistita

19 Ottobre 2022 | Autore:
Si allarga il campo di azione della negoziazione assistita

Più facoltà agli avvocati, patrocinio gratuito per chi deve necessariamente svolgere la mediazione e possibilità di fare gli incontri online: ecco le novità.

In un’ottica di svecchiamento della giustizia italiana che sappia stare al passo coi tempi e di velocizzazione dei processi, le novità introdotte con la riforma del processo civile appena pubblicata in Gazzetta Ufficiale riguardano anche quelle azioni di mediazione, giuridicamente rilevanti, capaci di evitare o limitare la comparsa delle parti dinnanzi al giudice. Per quanto riguarda il campo d’azione della negoziazione assistita, il legislatore ha deciso di valorizzare il ruolo di mediazione introducendo cinque importanti novità.

Grazie alla riforma per prima cosa sarà ora possibile, attraverso la convenzione di negoziazione, che si può redigere anche utilizzando il modello Cnf, acquisire dichiarazioni di terzi su fatti rilevanti l’oggetto della controversia e dichiarazioni della controparte sulla verità di fatti (siano essi favorevoli o sfavorevoli) alla parte nel cui interesse sono richieste.

Saranno gli avvocati stessi a poter verbalizzare le dichiarazioni rese dall’informatore, costituendo esse un documento che costituisce piena prova di quanto gli stessi legali attestano essere stato dichiarato in loro presenza. Il verbale redatto dagli avvocati potrà essere prodotto in giudizio tra le parti per essere valutato dal giudice secondo il suo apprezzamento. Alle stesse regole si devono rifare anche le dichiarazioni confessorie.

Un’altra novità introdotta dalla riforma è la rimozione del limite per l’utilizzazione della negoziazione assistita, previsto fino ad oggi, per la composizione delle controversie in materia di lavoro, senza che questo sia condizione di procedibilità per la domanda giudiziale. La nuova normativa prevede, infatti, che la necessaria assistenza dell’avvocato possa essere sostituita con quella dei consulenti del lavoro. Sostanzialmente ora sarà possibile raggiungere un accordo in sede di negoziazione assistita che verrà equiparato a un accordo conciliativo trovato in sede giudiziale o sindacale. Una volta sottoscritto, l’accordo dovrà essere trasmesso entro dieci giorni da una delle due parti a uno degli organismi abilitati alla certificazione dei contratti di lavoro.

Terza innovazione è data dal fatto che, nell’ipotesi in cui la negoziazione assistita venga svolta durante un processo di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio (o dell’unione civile), le parti parti potranno stabilire il pagamento di un assegno in unica soluzione. In questo caso spetterebbe agli avvocati, tramite la certificazione dell’accordo assunto, valutare l’equità dello stesso.

La quarta novità riguarda il riconoscimento del patrocinio gratuito per i non abbienti nelle ipotesi in cui la tappa della negoziazione assistita costituisce una condizione di procedibilità della domanda giustizia necessaria. Infine, quinto ed ultimo innovativo passaggio della norma è l’istituzione della possibilità di svolgere la negoziazione assistita anche in via telematica con incontri tramite collegamenti audiovisivi a distanza.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube