HOME Articoli

Lo sai che? Equitalia può pignorare l’affitto

Lo sai che? Pubblicato il 9 dicembre 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 9 dicembre 2014

Locatario obbligato a pagare l’affitto arretrato e le rate a scadere direttamente all’Agente della riscossione.

Equitalia, nello scegliere la procedura di pignoramento presso terzi, potrebbe prescegliere, anziché il conto corrente o la pensione, eventuali fitti o pigioni di cui sia creditore il padrone di casa nei confronti dell’inquilino.

In tale caso, bisogna distinguere a seconda che si tratti di:

– fitti e pigioni scaduti e non corrisposti: in tale caso Equitalia notifica al locatario l’atto di pignoramento, dando a quest’ultimo 15 giorni di tempo per versare tutte le mensilità arretrate;

– fitti e pigioni a scadere: in tale ipotesi, invece, Equitalia invia all’inquilino una intimazione di pagamento, ponendo come termine per il versamento le rispettive scadenze. Il tutto fino a concorrenza del credito vantato dal concessionario nei confronti del contribuente moroso.

In caso di inottemperanza da parte dell’inquilino nel termine di 15 giorni, si apre una causa ordinaria con citazione del terzo (inquilino) e del contribuente debitore a comparire a una udienza.

Nell’atto di pignoramento, inoltre, l’Agente della Riscossione intima al terzo (l’inquilino) di non pagare il debito al padrone di casa.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI