Questo sito contribuisce alla audience di
Politica | News

Le sei priorità del neo ministro dell’Economia

25 Ottobre 2022 | Autore:
Le sei priorità del neo ministro dell’Economia

L’emergenza energetica e la necessità del Governo di intervenire nell’immediato non lascia tempo a Giorgetti: ecco di cosa si deve occupare subito.

In questo periodo storico così complesso, vortice di continue urgente economiche e sociali, il nuovo Governo Meloni deve fin da subito rimboccarsi le maniche e dare vita ad importante manovre che sappiano supportare imprese e famiglie a far fronte al caro vita di questi ultimi mesi. Tra i Ministeri più scottanti, quello dell’Economia è sicuramente tra quelli in pole position.

Il neo ministro Giancarlo Giorgetti prende possesso della scrivania di Quintino Sella al Mef con un dossier che incombe sul tavolo, l’emergenza energetica. Le misure del decreto Aiuti Quater dovrebbero essere approvate a breve per poi passare a stretto giro di posta all’altro grande dossier, la manovra di bilancio con presumibilmente la Nota di variazione del Def da inviare a Bruxelles entro il 30 novembre.

Nel decreto, che potrebbe configurarsi come un maxi-emendamento al dl Aiuti Ter da esaminare in commissione speciale alla Camera, troverebbero spazio le proroghe fino a dicembre e le misure più urgenti. Gli interventi per il prossimo anno andranno invece in manovra, insieme possibilmente ad una riedizione della rottamazione. Vediamo insieme i sei punti dell’immediato piano di azione di Giorgetti.

1) PROROGHE. Tra le misure da prorogare nel prossimo dl ci sono:

2) NO DISTACCHI AI MOROSI. È allo studio una moratoria di sei mesi per mettersi in regola con il pagamento delle bollette evitando così lo stop della forniture dopo 41 giorni di ritardo dalla scadenza del pagamento dovuto.

3) RAFFORZARE BONUS SOCIALE. Fra le novità del dl l’ipotesi di scollegare il bonus sociale dall’Isee, in quanto avrebbe ostacolato l’accesso al beneficio a riprova delle poche richieste rispetto ai fondi stanziati. Si passerebbe quindi ad un’erogazione automatica del bonus alla famiglie con reddito entro i 12mila euro e la possibilità di alzare la soglia a 15mila euro.

4) STOP BONUS 150 EURO. Stop al bonus da 150 euro per i redditi fino a 20mila euro.

5) DPB AGGIORNATO. È probabile che il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti debba rivedere le stime del documento programmatico di bilancio inviato dal governo Draghi a Bruxelles, sia perché l’Italia nel frattempo si appresta a entrare in recessione, segnando un terzo trimestre di segno negativo, sia se il governo dovesse decidere di fare leva sul deficit per reperire le risorse per la prossima manovra. Il documento – si ricorda – è particolarmente urgente perché va trasmesso alla Commissione Ue entro il 30 novembre.

6) MANOVRA DI BILANCIO. Fisco, pensioni, pubblico impiego, saranno tra i grandi capitoli della Legge di Bilancio. Sul tavolo l’ipotesi di una nuova stagione di rottamazione con una nuova definizione agevolata dei carichi affidati alla Riscossione fino al 30 giugno 2022 e lo stralcio delle cartelle fino a 2mila euro. Sul tavolo il dossier pensioni: con l’indicizzazione all’inflazione (costo circa 8 mld). Allo studio anche l’ipotesi per il post Fornero che, in assenza di interventi mirati, scatterebbe in automatico il primo gennaio 2023. Servono inoltre 5 miliardi per il rinnovo del contratto del pubblico impiego, 4,5 miliardi di euro per il taglio del cuneo dei lavoratori dipendenti con reddito fino a 35 mila euro e altri 2 miliardi di euro di spese indifferibili.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube