Diritto e Fisco | Articoli

Furto in casa dai ponteggi: antifurto obbligatorio per il condominio

14 dicembre 2014


Furto in casa dai ponteggi: antifurto obbligatorio per il condominio

> Diritto e Fisco Pubblicato il 14 dicembre 2014



Non risponde la ditta appaltatrice se l’assemblea dei condomini non ha deliberato l’installazione di un allarme adeguato.

Di norma, se i ladri riescono a entrare nell’appartamento grazie ai ponteggi installati dalla ditta che sta svolgendo lavori sulla facciata dell’edificio, a rispondere del furto e dei conseguenti danni sono sia il condominio che l’appaltatore stesso; è necessario, però, dimostrare che entrambi non abbiano adottato le misure minime di precauzione per tutelare la sicurezza della proprietà privata.

Tuttavia, secondo una recente sentenza del tribunale di Milano [1], la ditta appaltatrice non è responsabile del furto in casa, agevolato dai ponteggi montati nel cortile dell’edificio, se il condominio ha voluto risparmiare sull’antifurto, non installando il modello consigliato dall’impresa. Risultato: il proprietario dell’immobile dovrà accontentarsi del risarcimento versatogli dal solo condominio.

Di norma, nei preventivi presentati dalle ditte di ristrutturazione viene sempre suggerita l’installazione di un impianto antifurto che, secondo poi gli accordi, viene predisposto dalla ditta stessa o dal condominio. Ma se quest’ultimo preferisce risparmiare ed evita un sistema adeguato a garantire la tutela della proprietà privata, alla ditta appaltatrice non potrà essere recriminato nulla. Non si configura dunque la responsabilità dell’appaltatore: responsabilità che, invece, scatta tutte le volte in cui l’impresa, nell’installare i ponteggi, non dota le strutture delle cautele necessarie per evitare che i ladri le possano utilizzare come trampolini per i furti.

note

[1] Trib. Milano, sent. n. 4055/14.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI