HOME Articoli

Lo sai che? Sbloccare il conto pignorato da Equitalia con la richiesta di rateazione

Lo sai che? Pubblicato il 14 dicembre 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 14 dicembre 2014

Equitalia mi ha pignorato il conto corrente in banca: se presento l’istanza di dilazione e mi viene accettata, mi viene sbloccato il conto e posso tornare in possesso della somma depositata?

Con riferimento alla presentazione dell’istanza di rateazione, bisogna distinguere gli effetti che essa produce a seconda delle varie fasi di istruttoria (prima) ed eventuale successiva accettazione (dopo) dell’istanza stessa.

I – La semplice presentazione della richiesta di rateazione produce i seguenti effetti:

a) vengono semplicemente sospese, fino alla decisione di Equitalia sull’istanza presentata, tutte le eventuali misure esecutive (pignoramenti) e cautelari (fermi auto e ipoteche). Queste ultime potranno essere riprese solo in caso di rigetto dell’istanza;

b) non sono sospesi i pignoramenti e le misure cautelari già in corso alla data di presentazione della domanda.

II – Invece l’accoglimento della richiesta di dilazione produce i seguenti effetti:

a) non possono più essere avviati nuovi pignoramenti (mobiliari, immobiliari o presso terzi) o iscritte misure cautelari (fermi o ipoteche) successivamente all’accoglimento della domanda;

b) vengono semplicemente sospesi i pignoramenti in corso, ossia già avviati prima della presentazione dell’istanza di rateazione. Tuttavia, come riferisce la stessa Equitalia con una direttiva del 2008 [1], tali pignoramenti verranno definitivamente abbandonati dopo il pagamento della prima rata.

Pertanto, nel caso prospettato nel presente quesito, una volta autorizzata da parte di Equitalia la rateazione del debito riportato nella/e cartella/e esattoriale/i – di cui è bene informare immediatamente la Banca se già non lo ha fatto l’Agente della riscossione – le somme pignorate non potranno più essere versate in favore dell’esattore e l’intero conto dovrà essere sbloccato dopo il pagamento della prima rata mensile, con possibilità, da parte del debitore/contribuente, di tornare quindi ad operare sullo stesso conto, senza limitazioni.

note

[1] Direttiva Equitalia DSR/NC/2008/012 del 27 marzo 2008.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. possono estinguere anche le carte di credito o devono bloccarle preventivamente fino a un termine di 60 gg?? e poi riattivarle nel caso il contenzioso cessi?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI