HOME Articoli

Lo sai che? Come trasformare il posto auto scoperto in un box chiuso

Lo sai che? Pubblicato il 17 dicembre 2014

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 17 dicembre 2014

Legittima la chiusura dello spazio aperto o la semplice recinzione.

Nell’ambito di un condominio, chiunque è libero di trasformare il proprio posto auto aperto in un box chiuso.

Le uniche condizioni a cui è subordinata tale facoltà sono:

– che si tratti di una superficie di proprietà esclusiva e non condominiale;

– che non sia vietato dal regolamento condominiale;

– che non sia vietato dal regolamento comunale.

Fuori, dunque, da tali tre limiti, è sempre legittimo l’intervento di trasformazione di un posto auto aperto in un box auto chiuso.

A dirlo è stata una sentenza di ieri della Cassazione [1].

Se nell’uso degli spazi comuni i condomini sono vincolati al divieto di utilizzare i beni in modo tale da impedire il pari uso agli altri proprietari, diverso discorso è per quanto riguarda le parti di esclusiva proprietà. Per queste ultime (così, comunque, come per le prime) gli unici limiti sono solo il divieto di alterare il decoro architettonico e di recare pregiudizio alla sicurezza ed alla stabilità dell’edificio.

Dunque, in questo contesto, la prima cosa da fare è comprendere se il posto auto è di proprietà esclusiva o se, invece, il condomino utilizza una parte comune. Per accertarlo bisogna verificare il titolo di provenienza (l’atto di acquisto immobiliare) o, eventualmente, effettuare una visura presso i pubblici registri.

Se è certa la natura di bene in proprietà esclusiva e non vi sono norme comunali che vietano la trasformazione dell’area in un box chiuso, bisogna a questo punto verificare se vi è un esplicito divieto nel regolamento condominiale. E, anche in caso negativo, all’atto della trasformazione, bisognerà fare molta attenzione a non ledere il godimento delle parti comuni per gli altri condomini (così non sarebbe, per esempio, se l’opera possa porre in pericolo gli altri spazi comuni o diminuirne l’utilizzabilità).

Il condomino potrebbe anche scegliere, semplicemente, di recintare il proprio posto auto, in presenza delle predette condizioni.

note

[1] Cass. sent. n. 26426/14 del 16.12.2014.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. ..sarebbe meglio specificare che sono da rispettare, in ogni caso, i parametri del PGT (in particolare le c.d. “superfici filtranti o rapporti di copertura”, nonchè i Regolamenti Locali Igiene e Regolamenti Edilizi ..

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI