Diritto e Fisco | Articoli

Stop mantenimento se lui perde il lavoro per la crisi

18 dicembre 2014


Stop mantenimento se lui perde il lavoro per la crisi

> Diritto e Fisco Pubblicato il 18 dicembre 2014



Con il licenziamento, anche la revisione delle condizioni di separazione.

La perdita del lavoro a causa della crisi salva dalla condanna penale per il mancato versamento dell’assegno di mantenimento all’ex moglie. Il giudice, però, deve prima verificare se effettivamente il pagamento dell’assegno sia venuto meno a causa di un peggioramento delle condizioni economiche o non, invece, per una precisa volontà. Solo in quest’ultimo caso scatta la condanna per violazione degli obblighi di assistenza familiare.

È quanto chiarito da una recente sentenza della Cassazione [1]. La Suprema Corte spezza, così, una lancia in favore degli ex che si trovano in difficoltà finanziarie a causa della crisi. In tali casi, ben è possibile che l’uomo ometta di pagare più di una mensilità (nel caso di specie, addirittura un anno): una deduzione piuttosto logica, posti gli attuali tempi di forte crisi economica e del mercato occupazionale.

Stando così le cose, il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare [2] viene meno. Il penale, infatti, scatta solo quando è accertato che l’omissione è il risultato della precisa volontà di negare che esista un obbligo di assistenza. In tal caso la condotta va considerata contraria all’ordine e alla morale della famiglia.

Peraltro, proprio perché l’assegno di mantenimento ha la funzione di assicurare lo stesso tenore della vita coniugale, sarebbe del tutto irragionevole non considerare, ai fini dell’accertamento del reato, il fatto che, se anche la coppia fosse stata ancora sposata, con il licenziamento dell’uomo ci sarebbe stato comunque un evidente peggioramento sul tenore di vita dei due. E, dunque, se tale fatto imprevedibile e oggettivo è suscettibile di incidere negativamente sulla coppia ancora unita dal matrimonio, non si vede come non debba tenerne conto il giudice anche una volta intervenuta la separazione.

note

[1] Cass. sent. n. 5239/14.

[2] Art. 570 co. 1, cod. pen.

Autore immagine: 123rf com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI