Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

Tfr dipendenti pubblici: d’ora in poi si procede solo online

11 Novembre 2022 | Autore:
Tfr dipendenti pubblici: d’ora in poi si procede solo online

A partire dal prossimo anno i trattamenti relativi al Tfr e al Tfs dovranno necessariamente avvenire tramite strumenti digitali di invio.

Per il trattamento di fine servizio (Tfs) e il trattamento di fine rapporto (Tfr) dei dipendenti pubblici, ora che anche l’Inps e la pubblica amministrazione si stanno lentamente ammodernando anche tecnologicamente, le comunicazioni avverranno in maniera differente.

Dall’1 gennaio 2023 tutte le Amministrazioni utilizzeranno esclusivamente gli strumenti digitali per l’invio all’Inps delle informazioni utili alla liquidazione del Tfs e del Tfr dei dipendenti pubblici.

L’Inps, con una recente circolare [1], ha fornito le istruzioni per l’utilizzo del canale telematico di comunicazione dei dati giuridici ed economici necessari alla liquidazione dei trattamenti di fine servizio, nonché precisazioni sull’avvio in modalità esclusiva di tale canale per la trasmissione dei dati da parte delle Amministrazioni iscritte.

Il passaggio all’utilizzo esclusivo del canale digitale si colloca nell’ambito del più ampio processo di digitalizzazione dei servizi e delle procedure amministrative finalizzato a potenziare l’interoperabilità dei dati tra l’Inps e le altre pubbliche Amministrazioni. Questa nuova modalità consentirà di ridurre i tempi di definizione della procedura di liquidazione del Tfs-Tfr, superando così le criticità legate alla trasmissione da parte delle Amministrazioni della documentazione cartacea utilizzata finora a tale scopo.

«Con il canale telematico esclusivo» – dichiara Vincenzo Caridi Direttore generale dell’Inps – «l’Istituto migliora e rende più tempestiva tutta l’attività propedeutica alla liquidazione del Tfr e del Tfs per i lavoratori appartenenti alla gestione pubblica, in linea con l’obiettivo di coinvolgere nella coproduzione di valore all’utenza le amministrazioni che hanno il compito di garantire la completezza e la correttezza della Posizione Assicurativa dei loro dipendenti».

Per effettuare le attività previste per la liquidazione dei trattamenti, le Amministrazioni saranno abilitate ad accedere attraverso, il sito istituzionale dell’INPS, oltre che alla procedura Nuova Passweb, anche alla «Comunicazione di Cessazione Tfs», con la quale le Amministrazioni comunicano all’INPS i dati necessari alla liquidazione del Tfs.


note

[1] Inps circolare n. 125 del 4 novembre 2022


Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube