Diritto e Fisco | Articoli

Quando scatta l’ICI sui fabbricati rurali

8 Febbraio 2012
Quando scatta l’ICI sui fabbricati rurali

Gli immobili diversi da quelli accatastati A/6  e D/10 sono soggetti a tassazione ICI, a meno che il contribuente non impugni la classificazione catastale e ottenga la variazione di classamento dell’immobile.

Solo i fabbricati  rurali accatastati come A/6 per le abitazioni e D/10 per i cespiti strumentali alle attività agricole possono usufruire dell’esenzione ICI. Negli altri casi, il proprietario è obbligato a pagare l’imposta sull’immobile. L’unico modo per il contribuente di evitare la tassazione è impugnare il classamento dell’immobile [1] e ottenerne la variazione.

Lo ha precisato la Commissione Tributaria di Matera [2], che ha escluso la possibilità per il giudice di stabilire se l’immobile risulti effettivamente rurale o meno. Il magistrato, al contrario, deve solo prendere atto della avvenuta classificazione, senza poter giudicare se il tributo è dovuto o meno.

In termini molto semplici, il contribuente-proprietario non deve impugnare l’irrogazione dell’imposta – perché ritenuta illegittima – ma, a monte, il provvedimento di classificazione dell’immobile.



note

[1] Ciò grazie all’art. 23, comma 1 bis, del D.L. 207/2008, convertito con modifiche dalla L. 14/2009, che ha applicato retroattivamente un orientamento già formatosi nella giurisprudenza.

[2] Comm. Trib. Matera, sent. 6.02.2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube