Diritto e Fisco | Articoli

Il nuovo concordato delle piccole imprese e dei cittadini indebitati: ecco come funziona

9 Febbraio 2012 | Autore:
Il nuovo concordato delle piccole imprese e dei cittadini indebitati: ecco come funziona

Al fine di risolvere la maggiore frustrazione del nostro processo civile, quella del recupero crediti, la legge n. 3 del 2012 ha introdotto l’istituto della composizione della crisi da sovraindebitamento per le piccole imprese sotto la soglia di fallibilità e per le famiglie.

 

L’aspetto maggiormente critico, se non drammatico, delle nostre sentenze civili è l’estrema difficoltà con cui esse riescono a trovare esecuzione concreta. Nemo ad impossibilia tenetur dicevano i latini (“Nessuno può essere costretto a fare l’impossibile” N.d.t.), un principio sacrosanto per il nostro Stato di diritto, in virtù del quale, se il debitore, pur dopo la condanna del giudice, non riesce a pagare perché non ha le disponibilità, non subisce alcuna conseguenza: né civile, né penale.
Così, di necessità virtù, tutti i cittadini, abbienti e meno abbienti, si sono adoperati perché, almeno sulla carta, risultassero incapaci economicamente. Un popolo di poveri, dove però quasi il 70% ha almeno una casa in proprietà.

Quando tutti i beni vengono intestati a un familiare, al figlio o, peggio, messi in un fondo patrimoniale e il debitore risulta formalmente privo di redditi pignorabili, per i suoi creditori non c’è modo di ottenere soddisfazione.

Senonché l’insolvenza di un imprenditore si riversa inesorabilmente sui creditori di quest’ultimo che, frustrati nelle proprie ragioni economiche, non potranno a loro volta onorare i propri impegni commerciali, e così via. Ciò determina puntualmente lo slittamento della crisi da una azienda sulle altre ad essa collegate da rapporti contrattuali.
A tutto questo la giustizia non ha trovato, sino ad oggi, soluzioni. E la sfiducia nella giustizia si trasforma in sfiducia nelle transazioni che, poi, in definitiva, significa un sensibile freno al mercato.

L’articolo, con la spiegazione punto per punto del funzionamento della legge 3/12, prosegue per I-dome a questo indirizzo



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. COME DICONO…FATTA LA LEGGE TROVATO L’INGANNO,,,
    PER FARLA BREVE IN CHE SI DEVE FARE? CON composizione della crisi da sovraindebitamento a mè sà che bisogna prendere un legale..non è così semplice!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube