HOME Articoli

Lo sai che? Se hai venduto l’auto ma arriva la cartella Equitalia per il bollo

Lo sai che? Pubblicato il 7 gennaio 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 7 gennaio 2015

Se il nuovo proprietario non ha fatto la variazione al PRA è necessario il procedimento di perdita di possesso.

 

Chi acquista un’auto da un privato deve immediatamente recarsi al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) e comunicare di esserne il nuovo proprietario, di modo che, da quel momento in poi, venga richiesto solo a lui il pagamento della tassa di circolazione (bollo auto).

Se ciò non accade, il vecchio intestatario del veicolo si vedrà annualmente richiedere dal PRA il pagamento del bollo di un’auto non più sua.

Dunque, che succede se, a seguito di dimenticanza, incuria o dolo del nuovo proprietario, dai pubblici registri l’auto continui ad essere intestata formalmente all’originario soggetto? Arriverà a quest’ultimo, certamente, la richiesta di pagamento e poi la cartella di pagamento da parte di Equitalia.

Per risolvere questo problema, il vecchio intestatario dovrà recarsi al PRA e seguire una specifica procedura chiamata “Procedimento di perdita di possesso”.

Tale procedura ha come conseguenza la cessazione dell’obbligo del pagamento della tassa automobilistica a partire dall’annualità successiva all’annotazione stessa, indipendentemente da quando è avvenuta la vendita.

Il vecchio proprietario dovrà quindi recarsi presso gli sportelli del PRA e compilare un’apposita dichiarazione sistitutiva dell’atto di notorietà, ossia un modulo disponibile direttamente presso lo sportello del PRA, con cui dichiara di non possedere più il veicolo e le relative ragioni (vendita, furto, distruzione, calamità naturale, ecc.).

Tale dichiarazione dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

1. Dichiarazione sostitutiva di atto notorio compilata e sottoscritta dall’intestatario del veicolo indicando uno dei fatti che lo riguardano;

2. Fotocopia del documento d’identità dell’intestatario del veicolo;

3. Fotocopia del documento d’identità dell’eventuale delegato alla presentazione della pratica allo sportello;

4. Eventuale delega alla presentazione della pratica;

5. Certificato di proprietà del veicolo;

6. Se non si dispone del Certificato di proprietà, Modulo NP3B (disponibile presso gli sportelli del PRA) firmato dall’intestatario.

Per annotare la formalità di perdita di possesso è previsto il pagamento della sola imposta di bollo: € 32.00 oppure € 48.00 nel caso in cui non si disponga del certificato di proprietà.

Il pagamento può essere fatto in contanti o con il bancomat (escluso bancoposta).

note

Autore immagine: 123rf com

Se ho venduto l’auto e mi arriva ancora la cartella di pagamento del bollo da parte del PRA, dovrò informare il PRA del fatto che non sono più intestatario del veicolo, seguendo la procedura di perdita di possesso del veicolo.

 

Documenti necessari: Dichiarazione sostitutiva di atto notorio compilata e sottoscritta dall’intestatario del veicolo indicando uno dei fatti che lo riguardano; Fotocopia del documento d’identità dell’intestatario del veicolo; Fotocopia del documento d’identità dell’eventuale delegato alla presentazione della pratica allo sportello; Eventuale delega alla presentazione della pratica; Certificato di proprietà del veicolo o, in mancanza, Modulo NP3B (disponibile presso gl isportelli del PRA) firmato dall’intestatario

 

Costi: € 32.00, oppure € 48.00 nel caso in cui non si disponga del certificato di proprietà.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI