| News

Le parole di Draghi mettono le ali alle Borse europee che trainano anche Wall Street.

8 Gen 2015 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 8 Gen 2015



Dopo giorni di sofferenze, finalmente le Borse europee e Wall Street registrano una forte impennata, merito anche delle parole del governatore della Bce che apre all’acquisto dei titoli di Stato e all’uso di misure non convenzionali.

Le festività non hanno portato notizie positive per chi investe in Borsa. I listini hanno registrato andamenti molto negativi con Piazza Affari una delle peggiori. Sono tanti i fattori che hanno inciso negativamente: calo del prezzo del petrolio, i dati provenienti dall’industria tedesca, il timore per le elezioni in Grecia e la crisi in Ucraina.

Oggi, però, c’è stato finalmente il rimbalzo, merito soprattutto delle parole di Draghi. Anche se non in modo esplicito, il Governatore della Bce ha lasciato intendere che la prossima riunione del 22 gennaio potrebbe aprire all’acquisto di titoli di Stato e adottare tutte le politiche monetarie necessarie per combattere la deflazione.

Si è quindi tornati ad acquistare e tutti i listini europei hanno chiuso in forte recupero. Piazza Affari è stata la migliore, chiudendo la giornata con un +3,69%. Ma anche le altre sono andate bene: +3,36% per il Dax di Francoforte, +3,59% per il Cac 40 di Parigi, +2,34% per l’Ftse 100 di Londra e +2,37% per l’Ibex di Madrid. Solo la Borsa greca va in negativo a causa dell’incertezza per le elezioni presidenziali.

MIB

Le notizie positive sono confermate anche da Wall Street. La borsa americana chiude la giornata positivamente con il Nasdaq e Dow Jones che guadagnano l’1,84% mentre l’S&P 500 si ferma a un +1,79%. Evidentemente l’ultimo attacco terroristico che ha colpito la Francia non ha spaventato gli investitori.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI