HOME Articoli

Miscellanea Dalla Cassa sostegni agli avvocati in difficoltà economica

Miscellanea Pubblicato il 10 gennaio 2015

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 10 gennaio 2015

Gli avvocati in gravi condizioni di bisogno potranno chiedere, per massimo due volte, una somma di denaro.

È stato approvato, dal comitato dei delegati della Cassa Forense, il nuovo regolamento sul welfare: si tratta di una riforma che prevede misure per gli avvocati in difficoltà economica, per le famiglie e a sostegno della salute e della professione. Ora il testo dovrà essere approvato dai ministeri vigilanti.

Consapevole dei tempi di crisi, la Cassa triplica lo stanziamento economico (che passa da 20 a 60 milioni di euro) rivolti alle misure assistenziali, per venire incontro, in un momento storicamente critico, alle esigente dei legali con problemi di reddito.

Innanzitutto si prevede che tutti gli avvocati iscritti all’Albo, nel momento in cui si dovessero trovare in grave difficoltà economica a causa di eventi straordinari involontari e non prevedibili potranno beneficiare, per un massimo di due volte, di una somma di denaro.

Categorie particolarmente garantite dalle nuove norme sono le donne e i giovani, soggetti certamente più deboli in questa fase di recessione.

Quanto ai giovani, si prevedono agevolazioni per l’accesso al credito necessario, per esempio, per avviare lo studio professionale o una società tra professionisti. Sono poi previsti corsi di formazione e borse di studio per acquisire il titolo di specialista, cassazionista o specifiche competenze.

Destinate a tutti gli avvocati sono poi le agevolazioni per la concessione di mutui, contributi o convenzioni per la fruizione di asili nido e scuole materne e altre iniziative utili a conciliare il lavoro con le esigenze della famiglia.

In ultimo sono state previste misure a sostegno della famiglia, con la previsione, tra l’altro, di sostegni economici in caso di familiari non autosufficienti o portatori di handicap, borse di studio per i figli degli avvocati, interventi a sostegno della genitorialità.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI