Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

Gazprom: quando ha perso nel 2022

2 Gennaio 2023 | Autore:
Gazprom: quando ha perso nel 2022

Grazie ai boicottaggi dell’Europa e dell’Occidente, la produzione di gas di Gazprom nel 2022 si è ridotta del 20%.

La guerra economica che l’Europa e gli Stati Uniti hanno iniziato contro la Russia dopo l’avvio dello scontro armato in Ucraina, oltre ad aver indebolito l’economia di Mosca, ha dispiegato i suoi effetti negativi anche sulle casse della Gazprom, la multinazionale del gas russo.

La produzione di gas di Gazprom nel 2022 è stata pari a 412,6 miliardi di metri cubi, in calo del 20% rispetto all’anno precedente mentre le esportazioni di gas verso i Paesi non appartenenti alla Comunità degli Stati indipendenti (ex repubbliche sovietiche), pari a 100,9 miliardi di metri cubi, hanno registrato un calo del 45,5%. Ad annunciarlo è il Ceo del colosso di gas russo, Alexey Miller.

Le forniture dal sistema di trasporto del gas ai consumatori russi ammontavano, secondo i dati operativi, a 243 miliardi di metri cubi di gas. «Il compito numero uno per noi è la fornitura affidabile di gas ai consumatori russi. Noi, come sempre, l’abbiamo raggiunto questo obiettivo», ha sottolineato Miller.

«Vorrei sottolineare subito che il 2022, ovviamente, si è rivelato un anno molto difficile. Ci sono stati cambiamenti importanti sui mercati dell’energia. E se prima chiamavamo questi cambiamenti ‘super volatilità’, alla fine dell’anno abbiamo iniziato a dire che questa è semplicemente ‘turbolenza’», ha detto il Ceo di Gazprom.

Miller ha osservato che il mercato globale del gas si svilupperà a un ritmo elevato e, secondo le previsioni a lungo termine, il consumo aumenterà del 20% nei prossimi 20 anni. In particolare, la crescita dei consumi in Cina fornirà il 40% della crescita totale della domanda nel mondo in questo periodo. «Pertanto, naturalmente, stiamo pensando al futuro, stiamo pensando ai nostri nuovi progetti, stiamo pensando alla sicurezza energetica. Vorrei sottolineare che i nostri gasdotti offshore – TurkStream, Blue Stream – stanno lavorando costantemente», ha affermato.

Gazprom stabilisce oggi un nuovo record di forniture giornaliere di gas sul gasdotto Power of Siberia verso la Cina. Ad affermarlo, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa russa ‘Tass’, è il Ceo Aleksey Miller. «Abbiamo preso la decisione di fornire gas alla Cina nel dicembre 2022 al di sopra degli impegni contrattuali giornalieri. L’avanzo più elevato è stato del 18,7%. Un altro record di forniture giornaliere di gas alla Cina sarà stabilito oggi», afferma l’amministratore delegato. Le esportazioni di Gazprom verso la Cina si attesteranno «presto a 48 miliardi di metri cubi di gas all’anno», ha osservato Miller.

Le forniture di gas sono effettuate nel quadro dell’accordo bilaterale di vendita e acquisto di gas a lungo termine tra Gazprom e Cnpc.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube