Diritto e Fisco | Articoli

Equitalia contumace: hai sempre diritto alle spese processuali

14 Gennaio 2015
Equitalia contumace: hai sempre diritto alle spese processuali

Niente compensazione delle spese se il soccombente non si costituisce in causa.

Non basta non costituirsi in giudizio per evitare la condanna alle spese. Secondo una recente ordinanza della Cassazione [1], infatti, il giudizio avviato a causa di un comportamento colpevole della controparte deve sempre terminare con una condanna alla refusione dei costi dell’avvocato e delle spese vive. Non è, quindi, omettendo di costituirsi ed evitando di contestare le affermazioni del ricorrente che si può, infatti, evitare le conseguenze negative del giudizio. E ciò tanto più dopo la recente riforma che ha limitato a tre specifiche ipotesi la possibilità di compensare le spese processuali (leggi “Quando si pagano le spese processuali con la riforma”).

Il discorso – che nella fattispecie concreta vedeva come controparte Equitalia – può essere esteso a qualsiasi soggetto citato in causa. La Corte precisa che per stabilire l’eventuale soccombenza è necessario l’aver dato corso al giudizio, e certamente tale condizione non può essere esclusa dalla circostanza che la parte rimanga contumace o riconosca tacitamente (cioè non costituendosi) come fondata la pretesa della controparte, pretesa però che prima, in via stragiudiziale, ha ignorato.

In definitiva, ai fini della condanna alle spese, non si salva la parte che prima abbia dato causa al processo con il proprio comportamento colpevole e dopo ometta di costituirsi e comunque di dispiegare attività difensiva. Condotta, quest’ultima, che non può essere vista come una adesione alla richiesta di controparte.


note

[1] Cass. sent. n. 373/2015 del 13.01.2015.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube