Business | Articoli

Agriturismi e B&B detraggono l’IVA su ristrutturazioni

10 Marzo 2016 | Autore:
Agriturismi e B&B detraggono l’IVA su ristrutturazioni

Agriturismi e Bed and Breakfast possono detrarre l’IVA della ristrutturazione eseguita nelle aree ricettive su immobili strumentali all’attività d’impresa

La detrazione IVA sulle ristrutturazioni, secondo l’Agenzia delle Entrate, sarebbe possibile, per le unità a destinazione abitativa, esclusivamente per le imprese edili, le quali aventi per oggetto principale la vendita degli immobili stessi a buon titolo possono detrarre l’imposta.

La Corte di Cassazione con sentenza 4606/2016 [1] ha tuttavia modificato in parte questo principio, ammettendo che anche le aziende che provvedano alla ristrutturazione di un immobile – benchè a destinazione abitativa – che risulti strumentale all’attività di impresa, possono detrarre l’IVA.

Il caso di specie

L’Agenzia delle entrate ha ritenuto inammissibile l’IVA detratta da un’azienda agricola che aveva ristrutturato degli appartamenti ad uso di casa-vacanze. La Ctr. nel riformare la sentenza di primo grado aveva comunque ritenuto ammissibile la richiesta dell’Agenzia sulla base del presupposto che la detrazione eseguita su immobili ad uso abitativo non era ammissibile, se non per quelle imprese che di tali immobili facevano oggetto di economia diretta.

La società ha dunque presentato ricorso in Cassazione. La Corte ha accolto il ricorso facendo riferimento a due recenti sentenze una del 2014 [2] e una del 2015 [3] secondo cui l’attività di agriturismo, connessa alle imprese agricole, è da considerarsi attività normata dal legislatore come strettamente connessa all’ospitalità e all’alloggio.

Gli immobili presenti nel fondo agricolo – benché adibiti ad uso abitativo – dunque, sarebbero assolutamente strumentali allo svolgimento delle funzioni tipiche dell’azienda agrituristica.

Come detrarre l’IVA per gli agriturismi?

Per la detrazione IVA dalle attività agrituristiche in caso di ristrutturazione degli immobili presenti sul fondo è necessario che gli immobili oggetto della ristrutturazione stessa siano tuttavia oggetto dell’attività effettuata in regime di impresa, non è ammessa cioè – secondo il pronunciamento della Corte – l’IVA detratta sull’abitazione del proprietario dell’azienda.

Ristrutturazione detraibile: godimento diretto e godimento di terzi

La distinzione è quella tra il godimento diretto o il godimento da parte di terzi dei beni immobili oggetto della ristrutturazione. Se il fruitore potenziale degli immobili oggetto di detrazione non è altri che il proprietario dell’azienda, che ne usufruisce dunque non per l’esercizio delle attività di impresa, ma per il proprio godimento personale, allora un’eventuale detrazione non è ammissibile.

Nel caso in cui invece il godimento del bene immobile ricada su terzi si configura la fattispecie dell’uso del bene nell’ambito di attività strumentali all’esercizio di impresa.

Anche i Bed and Breakfast possono detrarre l’IVA

Sembra riguardare la piccola ricettività dei Bed and Breakfast la circolare che la stessa Corte richiama nella sentenza citata [4], circolare con la quale l’Agenzia delle entrate affermava che gli immobili abitativi, utilizzati dal soggetto in attività di tipo ricettivo, che comportano l’effettuazione di prestazioni di servizi imponibili ad IVA, devono essere considerati come fabbricati strumentali all’attività d’impresa stessa.


note

[1] Sentenza Corte Cassazione Sez. Tributaria Civile 4606/2016

[2] Sentenza Corte Cassazione Sez. Tributaria Civile 3454/2014

[3] Sentenza Corte Cassazione Sez. Tributaria Civile 8628/2015

[4] Circolare dell’Agenzia delle Entrate 18/E/2012


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube