Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

Carenza farmaci, Schillaci fa rientrare l’allarme

17 Gennaio 2023 | Autore:
Carenza farmaci, Schillaci fa rientrare l’allarme

Il Ministro della Salute con riferimento alla mancanza di alcuni farmaci parla di «carenza di rimbalzo» e chiede di non fare allarmismo.  

Dopo aver annunciato la carenza di alcuni farmaci e la prospettiva che per i prossimi mesi saranno introvabili, il Ministro della Salute Orazio Schillaci oggi ha spiegato come la situazione non sia in realtà così drammatica come poteva sembrare.

Sul tema della carenza dei farmaci «bisogna anche constatare che la comunicazione allarmistica di questi giorni sta generando quella che tecnicamente si chiama ‘carenza di rimbalzo‘: l’accaparramento del farmaco da parte dei pazienti, preoccupati di avere a disposizione una scorta di un prodotto che sembrerebbe ‘a rischio’, rafforza il picco di domanda, e crea ulteriori tensioni nell’approvvigionamento». A segnalare il fenomeno è stato il ministro della Salute Orazio Schillaci, in Commissione Affari sociali della Camera.

Per la carenza di farmaci «il problema davvero reale è su 30 medicinali. Seguiamo la questione e c’è un tavolo aperto». Lo ha detto all’Adnkronos Salute il ministro della Salute, Orazio Schillaci, al termine della sua informativa sul tema in Commissione Affari sociali alla Camera.

«L’11 gennaio scorso – ha ricordato – ho convocato un tavolo di lavoro permanente sull’approvviggionamento dei farmaci per definire la reale entità del fenomeno carenze e indicare proposte risolutive. Tavolo allargato anche ai Nas e ai medici di medicina generale». Quello che emerge è che, ha fatto notare il ministro, «una sovrapposizione di fenomeni di natura diversa (aumenti di costi legati alla situazione internazionale, picco di domanda per i farmaci ‘stagionali’, polarizzazione su poche molecole delle scelte terapeutiche proposte dai prescrittori per le malattie di stagione, coda delle difficoltà produttive legate alla pandemia da Covid) sta creando tensione nell’approvvigionamento di alcuni medicinali specifici, fondamentalmente antiinfiammatori, antinfluenzali e antibiotici».

Visto il quadro corrente, ha annunciato Schillaci, «oltre a supportare le iniziative di comunicazione tese a chiarire la reale situazione delle carenze, si è già valutato di procedere, dopo questa fase di ‘crisi mediatica’, a una revisione dell’impianto della lista dei farmaci carenti, già discussa e concordata in sede di Tavolo Tecnico Indisponibilità presso l’Agenzia italiana del farmaco Aifa, con gli attori interessati: si provvederà ad espungere dalla lista principale tutti i farmaci di non significativa importanza. In questo quadro, sarà anche possibile definire e promuovere d’intesa con tutta la rete, ulteriori iniziative formative e informative che aiutino ad aumentare l’accesso agli strumenti già disponibili (equivalenti, galenica, importazione). In prospettiva, inoltre, sono stati proposti anche altri interventi strutturali rispetto al tema degli aumenti di costi indotti dalla tensione internazionale: la rivalutazione dei prezzi dei farmaci al di sotto della soglia dei 5 euro, che sono a maggiore rischio di perdita di remuneratività, è ad esempio tra questi».



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube