Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

Pensioni: al via un tavolo con i sindacati

17 Gennaio 2023 | Autore:
Pensioni: al via un tavolo con i sindacati

Giovedì 19 gennaio la Ministra del Lavoro Marina Calderone incontrerà sindacati e associazioni datoriali per iniziare a parlare della riforma pensionistica.

Per una riforma delle pensioni efficace e che riesca a soddisfare quanto più possibile tutte le parti in causa serve un lavoro di squadra. Per prendere le redini del discorso e strutturare nuovamente il sistema pensionistico il Governo ha annunciato un tavolo con i sindacati e le associazioni datoriali.

Ed è così che il confronto tra Governo e sindacati sulla pensioni è al via: l’incontro è previsto per giovedì 19 gennaio alle 10 nella sede di via Flavia. La convocazione, formalizzata oggi a Cgil cisl Uil e Ugl dalla ministra del Lavoro Marina Calderone, mira «ad avviare un percorso articolato di analisi e confronto finalizzato ad esaminare proposte di intervento sull’attuale sistema previdenziale e a valutare l’impatto economico e sociale di possibili soluzioni di natura strutturale», si spiega da via Veneto. Non solo. Al centro del tavolo, prosegue la convocazione, anche una «attenta razionalizzazione degli attuali strumenti di prepensionamento» e il rilancio della previdenza integrativa. Sarà questo comunque, annota ancora il dicastero del Lavoro il primo di una serie di tavoli tecnici e non solo: l’incontro servirà infatti anche ad articolare un calendario ad hoc sui temi specifici oggetti dei successivi incontri.

Al confronto di giovedì Calderone ha invitato anche le associazioni datoriali. Al tavolo infatti siederanno oltre a Confindustria anche Confcommercio, gli Artigiani, Alleanza cooperative e Confesercenti. Convocato anche il mondo agricolo; presenti Coldiretti e Confagricoltura.

Il tavolo sulle pensioni, andrà avanti spedito e la prima bozza potrebbe vedere la luce entro i primi 5 mesi dell’anno. A fornire un primo timing del lavoro che attende governo e parti sociali dal 19 gennaio in poi sulla riforma delle pensioni è il ministro del Lavoro, Marina Calderone, nel corso dell’audizione in Commissione al Senato. «Alla domanda quanto tempo ci diamo rispondo: entro i primi 5 mesi di questo anno sia per la bozza di riforma delle pensioni che per il tema sicurezza lavoro», spiega.

«Non c’è nessuna volontà di non dare risposte. Anzi c’è tanta volontà di ascolto per l’indviduazione delle risposte che vengono sollecitate» ha continuato Calderone. «È utile pensare ad una ricostituzione del nucleo di spesa previdenziale perchè è importante definire correttamente i pesi delle singole gestioni e capire come queste si parlino o meno. Tanto più oggi che i lavoratori non hanno un percorso lineare ma ritroviamo i loro versamenti in varie gestioni che si sovrappongono. L’obiettivo infatti è di avere un sistema previdenziale equilibrato che tenga conto delle singole situazioni e della necessità di applicare il concetto di flessibilità». «C’è la consapevolezza, e lo ribadisco, di dover mettere fine a quella stagione non più breve di interventi, fatti annualmente ogni anno, per evitare lo scalone Fornero e individuare forme di uscita anticipata. E proprio perchè è importante ragionare in prospettiva di temi indispensabili guardando alla tenuta del sistema previdenziale è importante ragionare di una riforma di sistema che deve essere incentrata sulla flessibilità» ha concluso la Ministra.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube