Questo sito contribuisce alla audience di
Cronaca | News

Settore aerospaziale: nel 2023 si apriranno 2mila posizioni

18 Gennaio 2023 | Autore:
Settore aerospaziale: nel 2023 si apriranno 2mila posizioni

Saranno oltre 2mila i nuovi posti di lavoro disponibili quest’anno nel settore aerospaziale in Italia: ecco le aziende che assumeranno.

Nonostante la crisi economica, l’inflazione e il momento economicamente difficile per molti, c’è un settore che nel 2023 rialzerà finalmente la testa portando ben due mila posti di lavoro: quello aereospaziale.

Dopo lo stop per la pandemia, questo settore sta infatti riprendendo con grande slancio le proprie attività e ora grandi compagnie aeree, importanti aziende aerospaziali e anche enti pubblici civili e militari sono a caccia di nuovi professionisti. C’è tanta richiesta per piloti, assistenti di volo, ingegneri, tecnici, progettisti e informatici.

Numerose sono le attuali offerte di lavoro in Italia nel settore dell’aviazione. Per quanto riguarda le compagnie aeree, Ita Airways ha annunciato ben 1.200 assunzioni, in particolare di piloti e assistenti di volo. A caccia di piloti o di personale di bordo anche altre compagnie attive in Italia, come Neos, Air Dolomiti, AeroItalia, Volotea, Ryanair, SkyAlps e l’appena annunciata AviaRoma. In questi giorni, l’Aeronautica Militare ha invece pubblicato un nuovo bando con cui cerca 105 allievi ufficiali per l’Accademia Aeronautica, di cui 58 nel ruolo di piloti.

Anche il gruppo Leonardo prevede 600 assunzioni nei prossimi due anni tra ingegneri, tecnici e informatici. Un concorso per 114 posti è stato annunciato dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (Enac), che cerca soprattutto ingegneri, ispettori di volo e funzionari. Centinaia di assunzioni riguardano poi il settore della manutenzione dei velivoli commerciali, ad esempio per Atitech a Napoli, Albatechnics a Forlì e Superjet International a Venezia.

Interessanti opportunità di lavoro anche nel settore spaziale. La società Avio, che produce il vettore ‘Vega’, cerca ingegneri e sistemisti. A Torino la società Argotech prevede 100 assunzioni tra ingegneri e progettisti dopo il successo dei suoi microsatelliti ‘LiciaCube’ e ‘ArgoMoon’, mentre Thales Alenia Space ne assumerà 10 per il nuovo progetto della prima fabbrica orbitante ‘Rev1’. Infine, anche l’Agenzia Spaziale Europea (Esa) a breve dovrebbe pubblicare nuovi bandi per 200 assunzioni. «Siamo lieti del grande interesse che sta suscitando questo evento, che vuole favorire l’incontro delle istituzioni e delle imprese del settore aerospaziale con centinaia di giovani e studenti, provenienti da tutta l’Italia, che potranno diventare i futuri professionisti dell’aviazione e dello spazio», dichiara Luciano Castro, ideatore e presidente di Fly Future.

«In occasione della prossima edizione, intendiamo anche celebrare tre importanti ricorrenze della storia aerospaziale italiana: il 110° anniversario del brevetto di volo di Rosina Ferrario, prima donna pilota in Italia nel 1913; il 100° anniversario della fondazione dell’Aeronautica Militare nel 1923; e il 40° anniversario della prima missione in orbita del laboratorio spaziale europeo ‘Spacelab 1’, realizzato con un notevole contributo italiano, a bordo dello shuttle ‘Sts-9 Columbia’ nel 1983», conclude.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube