Business | Articoli

Apre Disegni +3: finanzia i tuoi modelli di sviluppo

11 Marzo 2016 | Autore:
Apre Disegni +3: finanzia i tuoi modelli di sviluppo

Con Disegni +3 le imprese che investono sull’innovazione possono usufruire del bando MISE, fino a 120mila euro per finanziare i disegni e i modelli innovativi. 

Il Bando Disegni + 3, lanciato dal Ministero dello sviluppo economico, permette il finanziamento delle spese i ricerca e realizzazione per il lancio sui mercati nazionali ed internazionali di progetti di innovazione. Finanziabili anche le spese immateriali di consulenza legale e commerciale. Scopri di più nel nostro articolo. Troverai il bando in fondo nella sezione “in pratica”.

Chi può partecipare?

Possono partecipare tutte le PMI aventi sede in Italia che intendano sviluppare il proprio mercato attraverso lo sfruttamento economico e la valorizzazione dei disegni/modelli sul mercato nazionale e su quelli internazionali.

Cosa viene finanziato con Disegni+3?

Nella Fase 1 (produzione) di Disegni+3 si finanzia la produzione di nuovi prodotti connessi ad un modello  un disegno già registrati.

E’ prevista l’ammissibilità delle spese relative a:
– realizzazione di prototipi e stampi;
– consulenza tecnica relativa alla catena produttiva;
– ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali;
a anche le spese immateriali quali ad esempio:
– consulenza specializzata nell’approccio al mercato (strategia, marketing, vendita, comunicazione).
– consulenza legale relativa alla catena produttiva;
Nella Fase 2 (commercializzazione) di Disegni+3 viene finanziata la commercializzazione di un disegno/modello registrato.

Sono ammissibili le spese sostenute per:
– consulenza legale per la stesura di eventuali accordi di segretezza;
– consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello e per l’analisi di mercato, ai fini della cessione o della licenza del titolo di proprietà industriale;
– consulenza legale per la stesura di accordi di cessione della titolarità o della licenza del titolo di proprietà industriale.

Per accedere alle agevolazioni è possibile prevedere, per lo stesso disegno/modello registrato, una sola Fase o entrambe.

Quanto viene finanziato?

La dotazione finanziaria ammonta complessivamente a 4.7milioni di euro.
Il finanziamento è corrispondente alle due fasi sopra citate con limiti differenti per ciascuna di esse. L’importo massimo dell’agevolazione, per la Fase 1, è pari a 65mila euro. Per la Fase 2, l’importo massimo dell’agevolazione è di euro 15mila.
Le agevolazioni sono concesse in conto capitale, comunque in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili.
E’ possibile presentare anche più di una richiesta di agevolazioni, per differenti modelli e disegni registrati. L’importo massimo concedibile a ciascuna impresa è di 120mila euro.
Bisogna opportuno precisare che il bando è il terzo della serie dei bandi di finanziamento che il Ministero lancia a favore delle PMI innovative. Tuttavia anche in questo caso tutte le imprese potranno presentare domanda, incluse quelle che hanno già avuto un finanziamento a valere sui bandi Disegni + e Disegni +2. Naturalmente il finanziamento dovrà essere richiesto su un nuovo modello o disegno registrato.

Presentazione della domanda

Per presentare la domanda è necessario compilare un form on line che attribuisce un numero di protocollo, che dovrà essere apposto sulla domanda di finanziamento. Il form è attivo già dal 2 marzo scorso e lo sarà sino all’esaurimento delle risorse disponibili. La domanda dovrà essere inviata entro i successivi 5 giorni all’indirizzo pec disegnipiù3@legalmail.it.


01 | Scaricare il Bando

02| Verificare il possesso dei requisiti

03 | Compilare il form online per l’ottenimento del protocollo

04 | Inviare domanda entro i 5 giorni successivi.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube