Questo sito contribuisce alla audience di
Diritto e Fisco | Articoli

Invalidi con 104: quali sono gli acquisti agevolati

10 Febbraio 2023 | Autore:
Invalidi con 104: quali sono gli acquisti agevolati

Tutto ciò che i disabili possono acquistare con grossi sconti sul prezzo, grazie all’Iva ridotta, alle detrazioni fiscali e ad altre esenzioni d’imposta.

Le persone disabili e i familiari che li hanno a carico o che comunque li assistono godono di diverse facilitazioni per rendere più sopportabile la condizione di handicap, tra le quali sono comprese anche alcune agevolazioni fiscali: grazie ad esse si può ottenere un notevole risparmio su prodotti e servizi destinati a migliorare la qualità della vita e le capacità di movimento e di comunicazione di queste persone.

In questo articolo ti illustreremo quali sono gli acquisti agevolati per gli invalidi con legge 104: l’Agenzia delle Entrate, a febbraio 2023, ha pubblicato una nuova guida alle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità, contenente tutte le novità introdotte (la precedente edizione risaliva a luglio del 2021).

Quali sono le agevolazioni fiscali per i disabili?

Le agevolazioni fiscali riservate ai disabili che hanno ottenuto il riconoscimento dell’handicap ai sensi della legge 104 (e quindi sono muniti del relativo verbale della Commissione medica) possono essere distinti nelle seguenti macrocategorie:

  • settore automobilistico, con Iva ad aliquota agevolata sul prezzo di acquisto, detrazione Irpef per i mezzi di locomozione utilizzati dall’invalido, esenzione permanente dal pagamento del bollo ed esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà;
  • altri mezzi di ausilio e sussidi tecnici ed informatici, con detrazione Irpef sulla spesa sostenuta per l’acquisto ed Iva agevolata;
  • eliminazione delle barriere architettoniche, con detrazione delle spese sostenute per la realizzazione degli interventi finalizzati al loro abbattimento o superamento;
  • spese sanitarie, con possibilità di deduzione dal reddito complessivo dell’intero importo sostenuto per le spese mediche, sia generiche sia di assistenza specifica;
  • assistenza personale, con detrazione Irpef (fino all’importo massimo di 2.100 euro, a condizione che il reddito annuo non sia superiore a 40.000 euro) e deduzione dal reddito complessivo degli oneri contributivi (fino all’importo massimo di 1.549,37 euro) versati per gli addetti ai servizi domestici e all’assistenza personale o familiare, come colf e badanti.

Veicoli per disabili

Per i veicoli (autovetture, motoveicoli, motocarrozzette, autocaravan, altri autoveicoli con massa non superiore a 3,5 tonnellate, o a 4,5 tonnellate se a trazione elettrica o a batteria, fino a 9 posti, conducente compreso), acquistati utilizzati in via esclusiva o prevalente da persone disabili sono previste le seguenti agevolazioni fiscali:

  • detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto (fino ad un massimo di 18.075,99 euro e solo una volta per ogni quadriennio);
  • Iva agevolata al 4% su prezzo di acquisto, comprensivo degli adattamenti necessari per l’utilizzo del veicolo da parte del disabile;
  • esenzione dal bollo auto;
  • esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Per avere diritto a queste agevolazioni, detrazioni ed esenzioni è necessario, dal 2020, che il pagamento sia avvenuto con metodi tracciabili (bonifico bancario, carte di credito o di debito, assegni) e non in contanti. L’agevolazione non spetta sulle cosiddette minicar (quadricicli leggeri, che possono essere condotti anche senza patente).

In ogni caso, la cilindrata del veicolo non deve essere superiore a:

  • 2.000 centimetri cubici, se con motore a benzina o ibrido;
  • 2.800 centimetri cubici, se con motore diesel o ibrido;
  • 150 kW se alimentato con motore elettrico.

La detrazione Irpef può essere fruita in unica soluzione, nel periodo d’imposta in cui il veicolo è stato acquistato, oppure può essere ripartita in 4 rate annuali di pari importo.

Sussidi tecnici e informatici

Sui sussidi tecnici e informatici e gli altri mezzi di ausilio, all’accompagnamento, alla deambulazione ed al sollevamento delle persone con disabilità (come, ad esempio, i servoscala) è prevista:

  • la detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta;
  • l’Iva agevolata al 4% sul prezzo di acquisto, anziché all’aliquota ordinaria del 22%.

Rientrano nella definizione di sussidi tecnici e informatici che possono beneficiare delle suddette agevolazioni tutte le apparecchiature e dispositivi che servono a facilitare la comunicazione interpersonale, l’elaborazione scritta o grafica, il controllo dell’ambiente, l’accesso all’informazione e alla cultura o l’assistenza alla riabilitazione delle persone affette da disabilità. Sono, quindi, compresi anche i telefoni, fissi o mobili, compresi i tablet e gli smartphone: a tal proposito leggi “Come comprare un cellulare con la legge 104“.

Altri prodotti

È prevista l’Iva agevolata al 4% per l’acquisto di altri prodotti e beni destinati ai disabili, tra cui:

  • protesi e ausili per menomazioni di tipo funzionale permanenti (compresi pannoloni per incontinenti, traverse, letti e materassi ortopedici antidecubito e terapeutici, materassi ad aria, cuscini antidecubito per sedie a rotelle o carrozzine, cateteri);
  • apparecchi di ortopedia (comprese le cinture medico/chirurgiche), gli oggetti ed apparecchi per fratture (docce, stecche e simili), gli apparecchi di protesi dentaria e oculistica;
  • apparecchi per facilitare l’audizione ai sordi e altri apparecchi da tenere in mano, da portare sulla persona o da inserire nell’organismo, per compensare una deficienza o un’infermità;
  • poltrone e veicoli simili per invalidi, anche con motore o altro meccanismo di propulsione, compresi i servoscala e altri mezzi simili, che consentono alle persone
    con ridotte o impedite capacità motorie il superamento di barriere architettoniche;
  • prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto aventi ad oggetto la realizzazione delle opere per il superamento o l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Approfondimenti

Per ulteriori informazioni leggi anche:



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.


 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI
CERCA SENTENZA