Business | Articoli

MISE: le start-up innovative si costituiscono online

23 Marzo 2016
MISE: le start-up innovative si costituiscono online

Le start-up innovative nel manuale operativo MISE. Ecco tutte le agevolazioni e le procedure per la creazione senza necessità di atto notarile.

Il manuale operativo per le agevolazioni alle imprese che è stato pubblicato ieri sul sito del MISE guarda al futuro e prevede già le agevolazioni destinate alle Start-up innovative. Vediamo in cosa consiste il manuale, quali siano le procedure per la creazione di una start-up innovativa, quali agevolazioni sono previste.

Il Manuale del  MISE

Il Ministero dello Sviluppo economico ha lanciato ieri – come accennato – uno specifico manuale operativo all’interno del quale si descrivono in maniera chiara quali siano le opportunità di incentivo per le aziende attraverso 4 sezioni specifiche:

  • sostegno alla competitività;
  • sostegno all’innovazione;
  • efficienza energetica;
  • internazionalizzazione.

Alla definizione dei possibili incentivi si aggiungono due specifici approfondimenti, uno appunto dedicato alle start-up e un secondo destinato alle piccole e medie imprese innovative. Il manuale si sostanzia in una serie di schede operative ciascuna delle quali elenca potenziali beneficiari, contributo, modalità di richiesta e scadenza.

Il manuale è disponibile anche in Lingua Inglese, il che costituisce un importante avanzamento perché permette di rendere evidente la possibilità di attrarre investimenti anche dall’estero.

Oggi dedichiamo questo approfondimento alle Start-up innovative.

Normativa della start-up Innovativa

Le istruzioni operative rimandano al decreto del 17 febbraio – del quale vi abbiamo dato delle anticipazioni nel nostro approfondimento – e pubblicato lo scorso 8 marzo nella gazzetta ufficiale.

Le start-up innovative sono società di capitali di nuova o di recente costituzione con un chiaro nesso con l’innovazione, che devono avere i seguenti requisiti:

  • Società di capitali con meno di 5 anni o nuove;
  • Meno di 5milioni di fatturato;
  • Non quotate;
  • Non hanno distribuito utili;
  • Oggetto sociale relativo all’innovazione tecnologica;
  • Non costituite da scissione, fusione o cessione;
  • Costi rilevanti in R&S oppure Personale qualificato oppure IP.

Creazione della start-up innovativa

La start-up innovativa è destinata per sua natura ai giovani, ai gruppi informali che intendano innovare, a chi non vuole strutturarsi con investimenti particolarmente rilevanti e allo stesso tempo ha necessità di cristallizzare la struttura societaria. Ecco dunque che una procedura “deburocratizzata” non può che giovare a questo genere di impresa che dal MISE viene considerata – a buona ragione – l’impresa del futuro.

La procedura dovrebbe prevedere la compilazione esclusivamente online di statuto e atto costitutivo, ma si resta in attesa di ulteriori sviluppi procedurali che stante questo approfondimento del MISE nel citato manuale dovrebbero arrivare in tempi piuttosto rapidi.

Agevolazioni previste per la Start-up Innovativa

Il MISE prevede le seguenti agevolazioni per le start-up innovative:

  • Riduzione oneri burocratici
  • Disciplina del lavoro flessibile
  • Equity crowdfunding
  • Facilitazioni nell’accesso al credito tramite Fondo di Garanzia
  • Italia Startup Visa e Hub
  • Incentivi fiscali per chi investe
  • Fail-Fast

Sono inoltre previste deduzioni sull’imponibile IRES del 20% per investimenti fino a 1,8 milioni di euro in startup innovative, nonché l’accesso semplificato, gratuito e diretto al Fondo di Garanzia per le PMI, per prestiti fino a 2,5 milioni coperti all’80%, detrazioni IRPEF del 19% per investimenti fino a 500mila euro.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube