Business | Articoli

Le principali scadenze fiscali 2016

29 Marzo 2016 | Autore:
Le principali scadenze fiscali 2016

Le scadenze dell’anno, per quali adempimenti sono già scaduti i termini e per quali ancora c’è tempo. Tutti i dettagli per non incorrere in sanzioni.

Come ogni anno le scadenze fiscali sono numerose e allo stesso modo le incognite in ordine a possibili proroghe.

Tra cambiamenti e annunci di semplificazioni, vediamo cosa ci aspetta nel 2016 per quanto concerne i principali adempimenti. Partiamo con la prima novità di quest’anno nell’ottica di una semplificazione fiscale, ossia la comunicazione al Sistema Tessera Sanitaria dei dati delle prestazioni mediche effettuate, per consentire l’inserimento della detrazione spettante nel modello 730 precompilato. Dunque, entro il 9 febbraio, tutti gli iscritti agli albi dei medici chirurghi ed odontoiatri, hanno dovuto inviare al Sistema, scontrini e fatture dell’intero anno 2015.

Ulteriore novità in ambito fiscale, è stata l’abolizione del vecchio regime dei minimi sostituito dal cosiddetto “regime forfettario”; chi inizia l’attività nel 2016, se rispetta determinati limiti, entrerà nel nuovo regime applicando al reddito imponibile un’imposta pari al 15%.

Inoltre, chi avvia una nuova impresa o professione e rispetta determinati requisiti, per 5 anni consecutivi l’imposta sostitutiva è ridotta dal 15% al 5%.

Seguendo un ordine temporale facciamo una breve sintesi su quelli che sono stati i principali adempimenti fiscali del 2016:

  • 29 Febbraio: Abolizione della Comunicazione IVA sostituita dalla Dichiarazione IVA in forma autonoma. Si tratta dell’ultimo anno in cui la presentazione della Dichiarazione IVA è stata una facoltà del contribuente; si tenga presente al riguardo che dal 2017 entrerà in vigore l’obbligo di presentare il modello in forma autonoma e di conseguenza solo quest’anno si potrà presentare la Dichiarazione IVA unitamente al modello unico.
  • 07 Marzo: sarebbe dovuta essere inviata dai sostituti di imposta la Certificazione Unica 2016 che sostituisce il Modello Cud e che inizialmente si sperava facesse abolire almeno l’invio telematico del modello 770 semplificato fissato per 1° agosto.
  • 16 Marzo: scaduto il termine per la liquidazione e versamento IVA di Febbraio 2016 e saldo annuale 2015.

Nel caso in cui tali scadenze non siano state rispettate, è sempre possibile riparare con un ravvedimento.

Scadenze fiscali di Aprile, Maggio, Giugno 2016

Per quanto concerne invece i mesi di aprile e maggio saranno certamente dominati dalla scadenza fiscale del nuovo modello 730 precompilato e dallo spesometro 2016. Si prevedono inoltre le seguenti scadenze subito prima dell’estate:

  • 16 Giugno: Liquidazione e versamento dell’IVA relativa al mese di maggio per i contribuenti che optano per il versamento mensile e del saldo annuale 2015 con maggiorazione; diritto camerale annuale 2016, INPS, IRPEF e versamento del primo acconto IRAP, anche se quest’arco temporale sarà meno pesante fiscalmente, in quanto verrà abolita la TASI e IMU sull’abitazione principale.
  • 30 Giugno: MOD.UNICO 2016 con la presentazione del modello cartaceo solo per i soggetti non obbligati alla presentazione telematica.

Adempimenti fiscali Settembre – Dicembre 2016

Tra Settembre e Dicembre 2016 sono previste alcune scadenze fiscali di rilievo. Vediamo quali:

  • 30 Settembre: Invio del MODELLO UNICO per i soggetti tenuti alla presentazione telematica.
  • 30 Novembre: Acconti delle imposte sui redditi delle persone fisiche e società.
  • Infine, il 2016 si concluderà con i soliti versamenti del 16 dicembre, ossia del saldo delle imposte IMU e TASI e con il consueto versamento dell’acconto IVA il 27 dicembre.

di Francesca Riso.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube