HOME Articoli

Lo sai che? Davanti a quale giudice si contesta l’ipoteca di Equitalia sul fondo patrimoniale

Lo sai che? Pubblicato il 19 gennaio 2015

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 19 gennaio 2015

Giurisdizione e competenza: spetta alla Commissione Tributaria la decisione a condizione che si tratti di debiti erariali.

Se devi contestare l’ipoteca iscritta da Equitalia sulla tua casa o su qualsiasi altro immobile devi adire il giudice tributario, ossia la Commissione Tributaria Provinciale competente per territorio: ciò, però, a condizione che i crediti garantiti siano riferibili a debiti tributari in sede di riscossione delle imposte. A chiarire questo aspetto è stata la Cassazione a Sezioni Unite con una sentenza di questi giorni [1].

L’esempio tipico è quello che, in questo periodo, si ripete diverse volte. A seguito del mancato pagamento di imposte sui redditi, Equitalia iscrive coattivamente un’ipoteca sull’immobile del contribuente (a condizione che non si tratti della prima e unica casa). Se questi intende contestare l’operato dell’Agente della riscossione, perché l’immobile è inserito nel fondo patrimoniale, deve farlo dinanzi alla Commissione Tributaria (CTP).

È dunque sbagliata la tesi che, in processo, sostiene puntualmente Equitalia: tesi secondo cui vi sarebbe un difetto di giurisdizione del giudice tributario per il caso in esame, ritenendo che la questione circa la pignorabilità o meno di beni riconducibili a fondo patrimoniale rientri invece tra i compiti del giudice ordinario.

Anche se gli obiettivi del fondo patrimoniale – si legge in sentenza – consistono nel vincolare alcuni beni al soddisfacimento delle esigenze familiari, e nonostante l’azione revocatoria, esperibile dai creditori nel caso di costituzione fraudolenta del fondo fraudolenta spetti al giudice ordinario, le contestazioni circa l’illegittimità dell’ipoteca stessa vanno invece proposte in Commissione Tributaria.

I costanti orientamenti interpretativi della Cassazione riconfermano che l’inserimento dell’iscrizione ipotecaria sugli immobili rientra nell’elenco degli atti impugnabili dinnanzi al giudice tributario: ciò comporta la competenza di quest’ultimo per ogni controversia in cui l’oggetto esclusivo sia la presunta illegittimità dell’iscrizione di ipoteca riferibile a crediti di natura tributaria, riscontrati in sede di riscossione delle imposte.

note

[1] Cass. S.U. sent. n. 641/15 del 16.01.2015.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI