Diritto e Fisco | Articoli

I nonni, come i genitori, con diritto ineliminabile far visita ai nipoti

20 Gennaio 2015


I nonni, come i genitori, con diritto ineliminabile far visita ai nipoti

> Diritto e Fisco Pubblicato il 20 Gennaio 2015



CEDU: rapporto nonni-nipoti tutelato dalla carta europea dei diritti dell’uomo; spetta alle autorità interne predisporre tutte le misure necessarie per tutelare il benessere del minore e favorire il percorso di conciliazione con i nonni: necessario preservare i diritti legittimi delle parti anche tramite il rispetto delle decisioni giudiziarie e/o di misure specifiche.

Una sentenza storica quella emessa dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo appena poche ore fa [1]. Secondo la CEDU, il ruolo dei nonni è pari a quello dei genitori, almeno per quanto riguarda il diritto di visita sui nipoti. Con la conseguenza che, in caso di separazione della coppia, i genitori degli ex coniugi hanno il diritto ineliminabile di incontrare i minori, senza ostacoli di sorta, qualora ciò non si ripercuota in un pregiudizio per i piccoli.

La vicenda

La storia a monte di questa sentenza è piuttosto tortuosa. Eccola, in estrema sintesi. Un uomo, denunciato e processato per abusi sessuali sui minori, era stato poi assolto con formula piena. Senonché la vicenda aveva incrinato il suo matrimonio, con conseguente separazione dalla moglie. Anche la figlia aveva dimostrato un crescente disagio e conflittualità con il padre. A peggiorare il quadro, poi, era intervenuta una perizia dei servizi sociali che, incaricati di verificare gli incontri tra i nonni paterni e la nipote, avevano ritenuto la posizione di questi ultimi “di parte” e, quindi, favorevole alle ragioni del figlio, padre della minore. Così il tribunale aveva revocato gli incontri.

I nonni hanno fatto ricorso alla CEDU, ottenendo ragione.

La sentenza

Nella motivazione della sentenza si chiarisce l’obbligo per le autorità interne (e non per il giudice) di predisporre tutte le misure necessarie per tutelare il benessere del minore e favorire il percorso di conciliazione con i nonni. Il rapporto nonni-nipote rientra infatti nei legami familiari tutelati dalla Carta europea dei diritti dell’uomo [2].

Se, fino ad oggi, i giudici si sono dati pena di tutelare solo il diritto di visita dei genitori, e in particolare del padre, rispetto ai figli, questo stesso legame è estensibile anche ai nonni ai quali si applicano gli stessi principi.

In pratica, lo Stato, così come si deve impegnare a garantire la ricostruzione del rapporto genitori-figli (attraverso, per esempio, i servizi sociali, gli psicologi, ecc.), deve azionarsi al meglio anche per tutelare il rapporto nonni-genitori, al primo equiparabile in tutto e per tutto [3].

La conseguenza è che bisogna andarci cauti coi divieti intransigenti di visita nei confronti dei minori, ma piuttosto cercare di ricucire i rapporti, favorendo – attraverso le strutture pubblichela riconciliazione e il dialogo.

Nel frattempo in Italia

Peraltro proprio ieri la nostra Cassazione ha emesso una sentenza [4] di segno apparentemente opposto. Secondo la Suprema Corte, il diritto dei minori di conservare rapporti significativi con i nipoti non attribuisce a questi ultimi un autonomo diritto di visita, ma obbliga il giudice a effettuare un’ulteriore indagine e valutazione nella scelta e nell’articolazione dei provvedimenti da adottare in tema di ripartizione delle visite sui minori: nella prospettiva di una rafforzata tutela del diritto del bambino ad una crescita serena ed equilibrata.

note

[1] CEDU sez. II nel caso Manuello e Nevi c. Italia del 20 gennaio 2015.

[2] Art.8 Cedu.

[3] Zhou c. Italia del 21/1/14, Nicolò Santilli c.Italia del 17/12/13, Lombardo c. Italia del 29/1/13 e Nistor c.Romania del 2/11/10.

[4] Cass. sent. n. 752/2015 del 19.01.2015.

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI