Business | Articoli

Spesometro: l’Agenzia delle Entrate comunica chi è esentato

2 Aprile 2016
Spesometro: l’Agenzia delle Entrate comunica chi è esentato

Tutti i dettagli di chi deve effettuare la comunicazione per lo spesometro e chi invece ne resta esonerato: commercianti, tour operator, Partite IVA, PA

Le pubbliche amministrazioni, i commercianti al dettaglio e i tour operator non saranno sottoposti a spesometro con alcune limitazioni.

Questa la notizia che vien fuori dal comunicato stampa di ieri sera emanato dall’Agenzia delle Entrate.

Sono previsti poi esoneri anche per i professionisti, e le operazioni effettuate sul sistema “tessera sanitaria”. Vediamo i dettagli

Chi è escluso dallo spesometro

Saranno escluse dallo spesometro e di conseguenza dall’iscrizione all’anagrafe tributaria delle operazioni rilevanti ai fini IVA, le amministrazioni pubbliche. La logica è quella di andare nel solco della precedente previsione del 2015, permettendo ulteriori semplificazioni negli adempimenti della PA. Già difatti l’adeguamento delle strutture informatiche derivante dall’obbligo di fatturazione elettronica e dello split payment, hanno gravato negativamente sui costi gestionali degli enti pubblici, principalmente (più che in termini economici) in termini di adeguamento delle competenze e delle procedure interne finalizzate alla ricezione e contabilizzazione dei flussi elettronici e per il versamento all’erario dell’iva dovuta dai fornitori dei beni e servizi acquistati.

Sono inoltre esonerati dallo spesometro tutti coloro i quali operano nel settore del commercio al dettaglio [1] così come gli operatori turistici [2].

Spesometro: soglie per l’esenzione di commercianti e operatori turistici

Per tour operator e commercianti al dettaglio l’obbligo di comunicazione viene meno solo nel caso di importi unitari inferiori alla cifra di 3mila euro, considerati al netto d’IVA, effettuati nel 2015. L’esclusione come si ricorderà era stata disposta anche nel 2012 e nel 2013, a seguito delle lamentele derivanti dalle categorie di riferimento.

Spesometro: esonero delle operazioni del sistema “tessera sanitaria”

La legge di stabilità 2016 [3] ha inoltre stabilito che tale obbligo di comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA è escluso per chi trasmette i dati al sistema “tessera sanitaria”. Il MEF al riguardo ha chiarito che tale esonero riguarda le operazioni certificate con scontrini e fatture rilevanti per le spese sanitarie delle persone fisiche.

Spesometro esonero ex lege per alcuni professionisti

Come è noto l’esonero vige anche rispetto ai beneficiari del regime dei minimi 2011 [4], ovvero la normativa che permetteva di aprire una nuova partita IVA in regime di massima semplificazione, pagando cioè una percentuale forfettaria del 5% sul reddito da lavoro autonomo o del regime forfettario del 2015 [5].

 

 

Quali scadenze per lo spesometro

Le imprese e i professionisti che non possono usufruire dell’esonero dovranno presentare la comunicazione entro l’11 aprile (perché il termine del 10 cade di domenica). Il termine slitta a giorno 20 invece per i soggetti con IVA trimestrale.


note

[1] DPR 633/1972 art. 22

[2] DPR 633/1972 art. 74-ter

[3] L. 208/2015

[4] DL 98/2011, art. 27 c. 1 e 2

[5] Legge di stabilità 2015, L. 190/2014


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube