Business | Articoli

Proroga per la presentazione del 730

7 Aprile 2016
Proroga per la presentazione del 730

Previsto uno slittamento della data di presentazione, e la modifica potrebbe diventare strutturale.

Secondo quanto trapela dalle dichiarazioni dell’On. Ribaudo è possibile che il modello 730, la cui presentazione era prevista per il prossimo 7 luglio, subisca uno slittamento.

La scadenza dovrebbe slittare dal 7 al 23 luglio. La proposta nella commissione Finanze della Camera ha ottenuto successo, per cui pare che verrà richiesto un Decreto del Presidente del Consiglio con il quale lo slittamento possa essere reso operativo.

Si preved che il DCM arrivi entro la fine di questo mese.

La proroga del 730 diventa strutturale

È probabile che questa proroga diventi da una misura provvisoria adottata per decreto una misura strutturale. I timori sono che anno dopo anno si debba intervenire con misure urgenti che appesantiscono l’iter burocratico rendendo poco efficiente anche il lavoro dei consulenti che non riescono a programmare adeguatamente il processo di modifica ed invio della documentazione, in assenza di una data certa.

Lo scorso anno – ad esempio – la proroga venne confermata a soli sette giorni dalla scadenza e concessa solo ai CAF, per essere solo successivamente concessa ai contribuenti.

Chi potrà usufruire della proroga

La proroga sarà valida per contribuenti che intendono mandare la dichiarazione da sé, per gli intermediari, così come per i CAF. In generale dunque – qualora il Consiglio dei Ministri dovesse approvare la richiesta – ci saranno per tutti ulteriori quindici giorni di tempo per controllare e modificare la dichiarazione prima di trasmetterla all’agenzia delle Entrate.

Restano valide la regola dell’80% e le date di consultazione

Anche per quest’anno i CAF e gli intermediari saranno obbligati a trasmettere l’80% di dichiarazioni comunque entro il 7 luglio, per consentire la lavorazione dei modelli 730 all’agenzia delle Entrate.

Invariate anche le date di consultazione e interazione con il 730 precompilato

Non ci saranno variazioni per le date del 15 aprile e del 2 maggio. Ecco le scadenze:

  • 15 aprile: data in cui sarà possibile consultare la propria dichiarazione online (con il proprio PIN sul sito delle Entrate).
  • 2 maggio: data a partire dalla quale sarà possibile modificare i 730 precompilati dall’Agenzia.

Nel 2015 il 95% dei contribuenti ha modificato il precompilato

La modifica del 730 precompilato nello scorso anno ha riguardato oltre il 94,5% dei contribuenti, il numero di dati che saranno inseriti nel precompilato quest’anno, anche in relazione alle detrazioni fiscali (leggi anche il nostro approfondimento sulle detrazioni Come pagare meno tasse? Ecco alcuni suggerimenti) lascia sperare che le modifiche siano minori.

Consigliamo comunque di verificare la correttezza delle informazioni riportate in dichiarazione.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube