Business | Articoli

Scaricare i costi carburante: deduzione e modello di scheda

8 Aprile 2016
Scaricare i costi carburante: deduzione e modello di scheda

Scheda carburante e carte di credito, deduzioni e detrazioni, costi della benzina per le imprese  e un modello di scheda da scaricare.

Con la compilazione della scheda carburante, come è noto, è possibile portare in deduzione i costi di carburante e in detrazione tutti i costi IVA. Ma è possibile anche detrarre l’intero importo se si utilizzano i buoni carburante.

Iniziamo con una definizione della differenza tra detrazione e deduzione, per poi verificare i dati da inserire nella scheda carburante e suggerire altri metodi più convenienti per dedurre interamente la spesa.

Deduzione e Detrazione: la differenza.

La differenza tra deduzione e detrazione è abbastanza semplice. Mentre la deduzione corrisponde ad una riduzione del reddito imponibile sul quale possono essere calcolate poi le tasse in ragione dell’aliquota contributiva di riferimento, per la detrazione le spese si sottraggono direttamente all’ammontare del fisco.

Nel caso della scheda carburante, come abbiamo detto, si dedurranno dal reddito le spese relative al carburante escluso IVA, mentre l’Imposta sul valore aggiunto sarà detraibile.

Per approfondire il tema della differenza tra oneri deducibili e oneri detraibili puoi consultare il nostro approfondimento.

Inoltre è possibile conoscere tutte le detrazioni possibili per il 2016 sul nostro approfondimento specifico.

La deduzione dei costi carburante

La deduzione dei costi carburante è ammissibile per il 40% dei costi per tutti coloro usano il mezzo di trasporto ai fini strumentali all’attività di impresa o professionale.

Lo scarico naturalmente non si riferisce solo alle auto ma anche alle moto, ai trattori, in breve a qualsiasi mezzo di locomozione utilizzato, posto come detto che se ne faccia un uso funzionale al proprio lavoro.

Scaricare il carburante per uso promiscuo dell’auto

Nel caso di uso promiscuo dell’auto come spesso capita ai professionisti, la spesa può essere scaricata nella misura del 20%. La misura, prima prevista al 50% è stata introdotta con la finanziaria del 2013 [1].

Scaricare i costi carburante per i rappresentanti

In considerazione dell’uso  intenso dell’auto che fanno i rappresentanti di commercio, è prevista per questa categoria una percentuale di deduzione molto più alta. Oggi essa è fissata all’80%, anche in questo caso il massimale è stato ridotto nel 2013 di 10 punti percentuali [1].

Come compilare la scheda carburante

La scheda carburante deve essere compilata in ogni sua parte. Deve riportare nello specifico:

  • il numero di chilometri effettuati dal veicolo;
  • la targa del veicolo e ove possibile il numero del telaio;
  • il timbro del distributore;
  • il valore del rifornimento eseguito (anche al lordo IVA).

Nella nostra sezione in pratica, troverete un modulo base per la vostra scheda carburante che è come specifichiamo di seguito dovuta solo nel caso di pagamento in contanti. 

Come scaricare i costi senza scheda carburante

A partire dal 2011 [2] si prevede la possibilità di essere esonerati dalla compilazione della scheda carburante che (come chiunque abbia provato a presentarla sa), rappresenta una pratica particolarmente noiosa.

Perché sia possibile scaricare comunque i costi pur senza compilare la scheda carburante, è necessario che vengano utilizzati per i pagamenti carte di credito o prepagate.

Scaricare interamente i buoni benzina

Altro modo per scaricare i costi carburante portandoli in questo caso interamente in detrazione sono i buoni benzina. Disponibili in vari tagli e in varie modalità, sia in cartaceo sia in via telematica sia attraverso carte prepagate, i buoni possono rientrare nella normativa delle detrazioni spese di rappresentanza, e non creare reddito nemmeno ai lavoratori se costituiscono benefit per i dipendenti. Scopri come nel nostro approfondimento Buoni carburante: vantaggi fiscali e deduzione.


01 | Scarica il nostro modello di scheda carburante

02 | Compilalo in ogni sua parte ogni mese o ogni trimestre

03 | Comunica i dati all’intermediario

04 | Conserva la copia della documentazione originale

note

[1] Legge 228/2012

[2] DL 70/2011 convertito con modificazioni dalla L. 12/07/2011 n. 106


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube