Business | Articoli

Detrazione affitto: inquilini, universitari, locatari di terreni

14 Aprile 2016
Detrazione affitto: inquilini, universitari, locatari di terreni

Tutti i dettagli per la detrazione degli affitti dal modulo dichiarazione dei redditi 2016, codici, righi e ammontare agevolato.

Come è noto le spese di affitto sono spese detraibili, ciò vuol dire che riducono l’imposta che andremo a pagare a fine anno. Per conoscere la differenza tra detrazione e deduzione, ti consigliamo di consultare il nostro approfondimento.

In questo articolo affronteremo il tema della detrazione per gli affitti sotto tutti i punti di vista, fornendo anche delle indicazioni pratiche su come inserire tali cifre nel 730.

Dove inserire la detrazione per l’affitto

La documentazione delle spese di affitto si deve trovare nel Quadro E del Modello 730/2016. Tale Quadro è appunto dedicato agli oneri e alle spese. La sezione di riferimento è la V, denominata “dati per fruire delle detrazioni per canoni di locazione”. In tale quadro dovranno però essere inseriti i dati relativi all’eventuale locazione dell’abitazione principale.

Ai righi E71 della sezione V inseriremo dunque il codice della detrazione (riportiamo l’elenco subito di seguito) e il numero di giorni dell’anno in cui si è fruito dell’abitazione come abitazione principale. Mentre nella terza colonna dovremo inserire la percentuale per la quale ci spetta la detrazione (se siamo inquilini singoli inseriamo il 100% ma se si è in due ad esempio si inserirà il 50%, in tre il 33,3% e così via).

Mentre per tutti i contribuenti si deve utilizzare il rigo E71 per i contribuenti che siano lavoratori dipendenti o assimilati (dunque anche i parasubordinati) che abbiano effettuato per questioni di lavoro un trasferimento della propria abitazione principale (ad almeno 100km dalla sede precedente) si dovrà usare il rigo E72.

A quanto ammonta la detrazione per affitto?

La detrazione in questo caso varia a seconda del reddito complessivo (in misura inversamente proporzionale) e in base al periodo dell’anno durante il quale l’immobile è stato appunto adibito ad abitazione principale.

I codici da inserire sono riassunti di seguito, comprensivi dell’eventuale detrazione ammissibile:

  • Codice n. “1”: inquilini per abitazione principale con qualsiasi contratto effettuato o rinnovato nel 2015; la detrazione è di 300euro con reddito inferiore a 15.493,71 euro o di 150euro con reddito tra 15.493,72 e 30.987,41 euro;
  • Codice n.“2”: inquilini per abitazione principale con contratto “a cedolare secca”; la detrazione spettante è di 495,80 euro con reddito inferiore a 15493,71 euro; 247,90 euro con reddito tra 15493,72 e 30987,41 euro;
  • Codice n. “3”: canoni di locazione pagati da giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni per abitazione principale (detrazione ammessa per un totale di 3 anni e l’abitazione deve essere differente dall’abitazione principale dei genitori); la detrazione spettante è di 991,60 euro solo se il reddito è inferiore a 15493,71 euro;
  • Codice n. “4”: inquilini di alloggi sociali, abitazione principale (prevista per i soli anni 2014, 2015 e 2016); la detrazione spettante è di 900 euro se il reddito non supera 15493,71 euro; di 450 euro se il reddito complessivo è tra 15493,72 e 30987,41 euro;
  • Rigo E72: Nel caso degli inquilini che compilano il rigo E72 (trasferimenti per lavoro), la detrazione è di 991,60 euro se il reddito complessivo è al di sotto di 15.493,71 euro, mentre è di 495,80 euro se il reddito complessivo è compreso tra 15.493,72 e 30.987,41 euro.

Detrazione affitto terreni agricoli IAP

Nel caso di imprenditori agricoli professionali IAP che decidano di locare un terreno allora quell’importo può essere documentato nel rigo E82. Si avrà diritto ad una detrazione del 19% delle spese sostenute, con il limite massimo di 80 euro per ettaro e di 1200 euro per anno.

Detrazione affitto studenti universitari

Gli studenti universitari fuori sede possono detrarre il costo dell’affitto pagato, inserendo la documentazione relativa nel rigo da E8 a E12, utilizzando il codice 18. La detrazione è del 19% delle spese sostenute fino ad un massimo di 2.633 euro.

Per conoscere le altre opportunità di detrazione, o conoscere le detrazioni per spese scolastiche disponibili, ti consigliamo di consultare i nostri approfondimenti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube