Business | Articoli

Imu 2013: cosa cambia

4 Aprile 2013 | Autore:
Imu 2013: cosa cambia

Le novità in vigore nel 2013 sull’Imu secondo le indicazioni fornite dal Dipartimento delle Finanze

Il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economica ha fornito [1] le indicazioni sull’Imu a seguito delle novità introdotte dalla legge di stabilità 2013.

Infatti, dal 1° gennaio 2013, la legge di stabilità per l’anno 2013 ha introdotto alcune modifiche alla disciplina dell’imposta Imu:

– la riserva allo Stato del gettito Imu derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D con un’aliquota dello 0,76%;

– la possibilità per i Comuni di aumentare tale aliquota degli immobili ad uso produttivo, classificati nel gruppo catastale D fino allo 0,3%;

– una riduzione dello 0,2% dell’aliquota Imu per i fabbricati rurali ad uso strumentale all’attività agricola, che non può più essere diminuita dello 0,1% come previsto nel 2012.

Il pagamento della prima rata Imu dovrà essere eseguito entro il 17 giugno 2013 (il 16 è domenica), previa verifica delle aliquote applicate, che  saranno pubblicate sul sito www.finanze.it entro il 30 aprile 2013. Se entro il 30 aprile 2013 le aliquote non sono pubblicate, si intenderanno prorogate quelle del 2012.

Il Comune, che vuole modificare le aliquote per il 2013, ha l’obbligo di comunicarle entro il 23 aprile 2013.


note

[1] risoluzione 5/D del 28 marzo 2013 del Dipartimento delle Finanze.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube