Business | Articoli

Ospedali aperti e cure gratis per la giornata nazionale della donna

21 Aprile 2016
Ospedali aperti e cure gratis per la giornata nazionale della donna

Oltre 170 strutture aderiscono: ecco come trovarle e quali sono i reparti aperti alle cure gratuite.

Domani 22 aprile è la prima  Giornata nazionale della salute della donna, istituita dal Ministro Lorenzin. In quest’occasione piu’ di 170 ospedali in tutta Italia offriranno delle giornate “porte aperte”.

Dal 22 e fino al prossimo 28 aprile per le donne visite e consulti clinici saranno gratuiti.
Un “Bollino Rosa“, che è il simbolo dell’iniziativa promossa da Onda denominata “a misura di donna” contraddistingue le strutture che aderiranno.

Ben 19 Società Scientifiche e Associazioni hanno offerto il patrocinio a questa importante iniziativa.

L’elenco delle strutture è anche disponibile da oggi sul sito www.bollinirosa.it assieme all’elenco dei servizi offerti e alle modalità di prenotazione.

La settimana (H) Open Week dedicherà inoltre particolare attenzione alla sensibilizzazione, alla prevenzione e alla cura delle principali malattie femminili: “Migliorare l’accesso delle donne al Servizio Sanitario Nazionale, promuovere l’informazione sulle diverse patologie femminili per garantire un progresso nella Medicina di genere, sono tra gli obbiettivi dei 248 ospedali con i Bollini Rosa“, spiega Francesca Merzagora, Presidente di Onda.

Queste le aree specialistiche coinvolte:

  • diabetologia,
  • dietologia e nutrizione,
  • endocrinologia,
  • ginecologia e ostetricia,
  • malattie cardiovascolari,
  • malattie metaboliche dell’osso,
  • neurologia,
  • oncologia,
  • reumatologia,
  • senologia
  • sostegno alle donne vittime di violenza.

Per conoscere tutte le prestazioni per le quali le donne sono sempre esenti dal pagamento del ticket sanitario consulta il nostro approfondimento Esenzione ticket sanitario: a chi spetta.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube