Diritto e Fisco | Articoli

Anche il coniuge che ha tradito può chiedere la separazione

24 Febbraio 2012
Anche il coniuge che ha tradito può chiedere la separazione

Anche il coniuge fedifrago può chiedere la separazione se la convivenza coniugale è divenuta intollerabile.

Non solo il coniuge tradito, ma anche il traditore può chiedere la separazione giudiziale [1] quando la convivenza matrimoniale sia diventata intollerabile.

Secondo, infatti, la Cassazione [2], per fondare una richiesta di separazione davanti al Tribunale è del tutto irrilevante essere il coniuge tradito o il fedifrago. L’unico aspetto, invece, che il giudice deve valutare, per concedere o meno la separazione, è la circostanza oggettiva dell’intollerabilità della convivenza: la quale, appunto, può derivare da un fatto obiettivo di tradimento, a prescindere da chi ne sia l’autore.

La convivenza può diventare intollerabile, infatti, non esclusivamente a causa di rapporti conflittuali, ma anche qualora uno dei coniugi non voglia più continuare la relazione di coppia perché disaffezionato e allontanato dal partner.

Questo non vuol dire che l’eventuale tradimento sia irrilevante per il diritto. La prova del tradimento può invece rilevare in un momento successivo del processo, ai fini dell’imputazione dell’addebito della separazione e, quindi, nella determinazione delle condizioni economiche derivanti dallo scioglimento del legame.

La foto del presente articolo è un’opera artistica di Dantemanuele De Santis, DS Photostudio, ©. Ogni riproduzione riservata.

 


note

[1] Art. 151 cod. civ.

[2] Cass. sent. n.2274/2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube