Business | Articoli

Composizione del costo del carburante: quale percentuale di tasse paghiamo?

23 Aprile 2016
Composizione del costo del carburante: quale percentuale di tasse paghiamo?

Cosa paghiamo nel costo carburante? Tutte le accise dalla guerra in Etiopia al terremoto dell’Emilia, passando per il contratto degli autoferrotranvieri.

Mentre il petrolio continua a restare ai minimi storici (seppure con timidi rialzi in questi ultimi giorni) i prezzi del carburante al distributore fanno rilevare oscillazioni molto minori.

Come è ormai noto una buona parte del costo del carburante è determinato da imposte e accise che neanche sappiamo di pagare. Vediamo come è composto questo costo in Italia, per poi darvi conto di come il nostro Paese sia quello con il costo più alto in Europa.

Le accise sul carburante: come è composto il prezzo della benzina?

Ecco tutto quello che avreste sempre voluto sapere: come è composto il prezzo di quel litro di carburante che ogni giorno spendete per andare a lavoro (per i più fortunati).

Riportiamo di seguito l’elenco delle accise che quotidianamente paghiamo al distributore in rigoroso ordine cronologico. Sì avete visto bene, la prima tassa è riferita al 1935! Ma c’è di più:

  • 0,000981 euro: finanziamento della guerra d’Etiopia del 1935-1936;
  • 0,00723 euro: finanziamento della crisi di Suez del 1956;
  • 0,00516 euro: ricostruzione post disastro del Vajont del 1963;
  • 0,00516 euro: ricostruzione post alluvione di Firenze del 1966;
  • 0,00516 euro: ricostruzione post terremoto del Belice del 1968;
  • 0,0511 euro: ricostruzione post terremoto del Friuli del 1976;
  • 0,0387 euro: ricostruzione post terremoto dell’Irpinia del 1980;
  • 0,106 euro: finanziamento della guerra del Libano del 1983;
  • 0,0114 euro: finanziamento della missione in Bosnia del 1996;
  • 0,02 euro: rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004;
  • 0,005 euro: acquisto di autobus ecologici nel 2005;
  • 0,0051 euro: terremoto dell’Aquila del 2009;
  • da 0,0071 a 0,0055 euro: finanziamento alla cultura nel 2011;
  • 0,04 euro: arrivo di immigrati dopo la crisi libica del 2011;
  • 0,0089 euro: alluvione in Liguria e Toscana nel novembre 2011;
  • 0,082 euro (0,113 sul diesel): decreto “Salva Italia” nel dicembre 2011;
  • 0,02 euro: terremoti dell’Emilia del 2012.

In tutto si tratta di 50 centesimi per ogni litro che vengono devoluti in tasse, questo solo per le accise nazionali.

Inoltre dal 1999 è data la possibilità alle Regioni di inserire delle accise regionali specifiche.

Alle accise e alle addizionali regionali si somma poi l’imposta di fabbricazione sui carburanti e l’IVA relativa.

Il costo totale comprensivo di IVA (perché l’IVA si paga anche sulle accise, con un caro esempio di doppia tassazione inaccettabile) si aggira attorno ad 1 euro.

Il costo dei carburanti in Europa: l’Italia in prima posizione

L’Unione Petrolifera lo scorso 6 aprile ha diramato l’ultima indagine relativa al costo dei carburanti al consumo in Europa. L’incidenza fiscale in Italia è del 69,8%. Il dato tradotto significa che per ogni litro di benzina il 70% lo paghiamo di tasse. Si tratta del tasso più alto d’Europa, due punti sopra l’area euro e un punto sopra la media europea. E si tenga presente che il dato tiene conto solo di quanto rilevato sullo standard nazionale, dunque al netto delle accise regionali.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube