Business | Articoli

Imu, niente riduzione per le imprese

30 Marzo 2013 | Autore:
Imu, niente riduzione per le imprese

La Legge di Stabilità 2013 vieta ai Comuni di ridurre l’Imu sugli immobili di uso produttivo delle imprese

I Comuni che avevano abbassato l’Imu per le imprese saranno sono costretti a fare marcia indietro ed eliminare gli sconti dal momento che sono vietati per legge. Infatti, dal 2013 sugli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D e anche sugli immobili delle imprese di costruzione rimasti invenduti l’aliquota prevista dello 0,76% non potrà essere ridotta dai Comuni.

A stabilirlo è la Legge di Stabilità 2013 [1], che ha modificato per quest’anno le regole di riparto tra Stato e Comuni del gettito Imu: ai Comuni andrà l’intero ricavato Imu su case e negozi e allo Stato quello relativo ai fabbricati strumentali di categoria catastale D.
 
Ma se i Comuni non possono diminuire, possono però aumentare l’aliquota sino all’1,06% con il risultato che le imprese, negozi e alberghi andranno a pagare come minimo 40 milioni di euro in più rispetto all’anno scorso.

E se i Comuni non modificheranno le aliquote più favorevoli eventualmente adottate nel 2012, ci sarà un adeguamento automatico, cosicché anche all’acconto di giugno 2013 verrà sempre applicato non meno dello 0,76% e versato integralmente allo stato.


note

[1] Art. 1, comma 380, legge di stabilità 2013 (n. 228/2012).


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube