Diritto e Fisco | Articoli

Verso il divorzio breve

26 Febbraio 2012 | Autore:
Verso il divorzio breve

Divorzio breve: un anno o due (se ci sono figli) dalla separazione per ottenere lo scioglimento definitivo del vincolo matrimoniale.

La Commissione Giustizia della Camera ha approvato la proposta di legge sul cosiddetto “divorzio breve”: la nuova disposizione riduce il periodo obbligatorio di separazione dei coniugi (richiesto oggi dalla legge per ottenere il divorzio) e lo porta dagli attuali tre anni [1] a un anno soltanto oppure a due in presenza di figli minori.

Inoltre, il giudice potrà disporre la separazione della comunione tra marito e moglie quando, all’udienza, li autorizzi a vivere separatamente.

Per l’eventuale entrata in vigore di tale riforma il percorso è ancora lungo; occorre infatti attendere l’approvazione in Aula della Camera e poi del Senato.

Secondo l’Istat, nel 2009 più di un matrimonio su quattro si è concluso con un divorzio. In media si divorzia dopo diciotto anni di matrimonio e ad ogni età.

 

 


note

[1] Art. 3 della Legge sul divorzio (L. n. 898/1970).


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Non si capisce bene in che modo il cd. divorzio breve possa convivere con l’esigenza (sentita da più parti, anche, arrivati a questo punto, esteriormente dal modo politico) di tutelare la famiglia e la sua unità. Corro il rischio di essere anacronistico, ma: invece che incentivare ri-soluzioni post matrimoniali, perchè non incentivare soluzioni che vadano a rafforzare il numero delle coppie che vuole sposarsi?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube