Business | Articoli

TASI: cosa paga l’inquilino e cosa il proprietario

26 Aprile 2016
TASI: cosa paga l’inquilino e cosa il proprietario

Gli immobili locati prevedono una suddivisione delle imposte, ecco come sapere quanto pagare e le scadenze per il 2016.

Con la Legge di Stabilità 2016 [1] sono stati introdotti alcuni cambiamenti relativi alla quota TASI per gli immobili locati.

Nel caso in cui gli immobili locati siano adibiti ad abitazione principale, non è dovuta alcuna tassa, per effetto dell’annullamento dell’imposta per le prime case. Tuttavia se quell’abitazione, come avviene spesso nei casi di possessori di più appartamenti, non è adibita ad abitazione principale, la tassa è dovuta.

In quel caso la tassa viene suddivisa tra l’affittuario e il proprietario. La percentuale varia dal 10 al 30% in base alla percentuale stabilita dal Comune nel regolamento del 2015. Tutto il resto dell’imposta dovrà essere pagata invece dal proprietario.

Può capitare tuttavia anche che l’immobile locato sia considerato dall’inquilino come abitazione principale. In quel caso la misura di pagamento della TASI resta immutata per il locatore, ma l’affittuario non pagherà la sua quota.

Immobili locati e TASI non pagata: di chi è la responsabilità

Qualora l’inquilino non paghi la sua quota, in ogni caso, non è responsabile perché la responsabilità di inquilino e proprietario è limitata alla quota prevista per ciascuno dal regolamento comunale.

Può inoltre capitare – come spesso avviene negli appartamenti universitari, ad esempio – che un appartamento ospiti più inquilini. In quel caso la responsabilità del pagamento della quota locatari è in solido, se cioè uno degli affittuari è inadempiente, allora può ricadere anche sugli altri la responsabilità del mancato pagamento.

Quali sono le scadenze TASI per il 2016?

La TASI nel 2016 dovrà essere pagata come sempre in un’unica soluzione o in due rate. Nel caso in cui si intenda pagare in una soluzione unica, allora il pagamento è previsto per il 16 giugno, data nella quale sarà possibile anche di decidere di pagare la sola prima rata. Nel caso in cui si decida per la rateizzazione il termine per il pagamento del saldo è fissato nel 16 dicembre 2016.


note

[1] L. 208/2015


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Io sono un inquilino la mia proprietaria è in possesso della cedolare secca, in questo caso cosa succede?…..Grazie!…….

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube