Diritto e Fisco | Articoli

La luce del garage è a carico del proprietario

9 febbraio 2015


La luce del garage è a carico del proprietario

> Diritto e Fisco Pubblicato il 9 febbraio 2015



Un condomino del nostro palazzo lascia sempre la luce del proprio box auto accesa durante il giorno: questo costo è di competenza condominiale o del proprietario, posto che i garage sono tutti sotto il palazzo?

In generale, salvo che il regolamento di condominio disponga diversamente, le spese per il consumo dell’energia elettrica sono attribuite alle parti comuni o agli impianti comuni che provocano i consumi e devono essere ripartite per millesimi.

Tuttavia, la spesa per l’energia elettrica dei singoli garage – a prescindere dall’uso improprio che se ne faccia – è a carico di ciascun condomino, secondo le modalità stabilite dall’assemblea.

Così, per esempio, nel caso in cui il condomino voglia tenere acceso un piccolo frigorifero nel proprio box o, ancora, vi utilizzi altre attrezzature ad elettricità, e per far ciò necessiti della presa elettrica posta all’interno del proprio posto auto, il relativo costo graverà sulla sua bolletta e non su quella del condominio.

note

Autore immagine: 123rf com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. gia’, ma come si puo’ verificare se ha un contatore personale o se approfitta del contratto condominiale?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI